Emergenza Coronavirus / I comportamenti da seguire

decalogo ministero salute

Diffondiamo il vademecum elaborato da Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità contenente le indicazioni sui comportamenti più opportuni da tenere per prevenire l'infezione. In dieci punti sono state riunite le principali indicazioni di prevenzione contro il nuovo coronavirus Sars-CoV-2 e le più frequenti fake news circolanti, puntualmente smentite.

In particolare, si evidenzia che, come altre malattie respiratorie, l’infezione da nuovo coronavirus può causare sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, oppure sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie. Raramente può essere fatale.
Generalmente i sintomi sono lievi ed a inizio lento. Alcune persone si infettano ma non sviluppano sintomi né malessere. La maggior parte delle persone (circa l'80%) guarisce dalla malattia senza bisogno di cure speciali. Circa 1 persona su 6 con COVID-19 si ammala gravemente e sviluppa difficoltà respiratorie. Le persone più suscettibili alle forme gravi sono gli anziani e quelle con malattie preesistenti, quali diabete e malattie cardiache (Fonte OMS).

Ulteriori misure di prevenzione

Vi invitiamo a seguire le regole contenute nel vademecum di Ministero e Iss affisse in tutti i locali dell’Università di Catania e ad adottare le ulteriori misure di prevenzione del contagio di seguito indicate:

  • Valutare con il proprio medico l’opportunità di astenersi dal servizio anche in presenza dei primi sintomi influenzali;
  • Rispettare la quarantena se si è venuti in contatto con persone con accertata positività da COVID-19 da meno di due settimane;
  • Rispettare la quarantena se si proviene, o se uno dei propri familiari proviene, da una delle aree ricomprese nel DPCM dell'8 marzo 2020;
  • Mantenere la distanza minima di 2 metri tra una postazione di lavoro e l’altra, richiedendo al responsabile della struttura, in caso ciò non sia possibile a causa dei limiti di spazio in cui è ospitato il proprio ufficio, l’immediato spostamento ad altro ambiente della medesima area/dipartimento o ad altro locale dell’amministrazione, anche diversamente dislocato purché in grado di garantire spazi adeguati;
  • Essere disponibili a riorganizzare o modificare il proprio orario di lavoro o la tipologia del servizio prestato o la modalità di erogazione dello stesso - sia che si tratti di attività di docenza, di ricerca, di gestione tecnica e amministrativa sia di attività ausiliaria - sulla base delle esigenze di carattere igienico-sanitario e organizzativo per garantire il livello minimo delle prestazioni.
  • Sospendere le riunioni di lavoro programmate e sostituirle con conference call, skype o videoconferenze.

Ministero della Salute / Coronavirus

Covid-19. Raccomandazioni per la prevenzione

> Vai alle Faq

Ultima modifica: 
24/03/2020 - 15:19

LEGGI ANCHE

La data della seconda sessione dell'esame 2019 è stata rinviata al 7 aprile 2020

Il consiglio direttivo ha deliberato di aggiornare le scadenze per le attività di valutazione che riguardano gli Atenei. La visita all'Università di Catania è posticipata al 2021

Priolo: «La convenzione siglata conferma il nostro impegno concreto per il nostro territorio e si aggiunge a quello quotidiano dei nostri colleghi medici in prima linea nella gestione dell’emergenza»

Informazioni per la tutela degli studenti che devono effettuare il ritiro

 

Messaggio del rettore Francesco Priolo e del direttore generale Giovanni La Via a tutta la comunità accademica

Prorogate scadenze amministrative e termini di pagamento per le tasse universitarie

Installati i diffusori nelle strutture universitarie. Richieste di istituzioni e organizzazioni di volontariato

Attivate, tramite piattaforma Microsoft Teams, le modalità di accesso a esami di profitto (esclusivamente orali) e sessioni di laurea. Obbligatoria la prenotazione tramite Portale Studenti

Al via la nuova programmazione "home made" della radio degli studenti unict: ogni giorno alle 15, un nuovo podcast per cinque nuovi format tutti da ascoltare; alle 19, la radio webserie “Nel nome del padre”

Il prof. Roberto Purrello: «Una risposta dell’Ateneo alla sfida del Coronavirus»

I candidati che avessero già provveduto al pagamento della quota di partecipazione di 30 euro al consorzio Cisia, potranno utilizzare il credito maturato per effettuare una nuova iscrizione nelle sessioni successive

Le misure straordinarie adottate fino al 3 aprile 2020 a seguito dei provvedimenti delle autorità competenti

Sino al 3 aprile 2020 è introdotto il piano straordinario per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19

Lezioni disponibili in streaming, tramite piattaforma Microsoft Teams, secondo il calendario già previsto dai 17 dipartimenti Unict e dalle strutture didattiche speciali di Ragusa e Siracusa

La campagna di solidarietà alle donne vittime di violenza domestica durante la emergenza da Covid-19 promuove l'app e il numero gratuito 1522 del “telefono rosa”, attivo h24