“Unict aiuta chi ti aiuta” / 2000 mascherine FFP3 per gli ospedali catanesi

La campagna “UNICT aiuta chi ti aiuta”, avviata il 27 marzo 2020 dall’Ateneo a sostegno degli ospedali catanesi impegnati contro l’emergenza Covid-19, ha già raccolto oltre 70 mila euro, grazie alle donazioni di esterni, privati, aziende e centri di ricerca che si sono aggiunte ai contributi del personale universitario.

Dopo aver acquistato e consegnato nelle scorse settimane 1800 tute protettive, l’Università ha impiegato altri 20 mila euro per acquistare 2 mila mascherine del tipo FFP3 che saranno destinate a sanitari, infermieri e operatori dei reparti degli ospedali Policlinico, San Marco, Garibaldi e Cannizzaro. Si tratta di maschere protettive certificate in conformità alla norma EN 149, che viene considerato uno standard necessario per essere certi della protezione fornita da questi dispositivi contro i rischi biologici aereodispersi, in molte situazioni lavorative in ambito sanitario e in particolare laddove vengono assistiti malati di Covid-19.

La campagna di solidarietà dell’Ateneo prosegue comunque ad oltranza.

Ultima modifica: 
18/05/2020 - 07:11

LEGGI ANCHE

Per favorire una corretta informazione, pubblichiamo il vademecum diffuso dal Ministero della Salute e dall'Istituto Superiore di Sanità in merito alla diffusione del virus

Il presidente della Conferenza dei rettori delle Università italiane Ferruccio Resta ha presentato il video nel corso dell’ultima assemblea

Le decisioni dell'Università di Catania per mitigare gli effetti derivanti dalla situazione attuale della pandemia da Covid-19

Le misure adottate in attuazione delle prescrizioni delle autorità competenti

"Riprendere gradualmente le attività universitarie con attenzione e prudenza per superare gli impensabili ostacoli di questa pandemia"

Il rettore Francesco Priolo annuncia in un video-messaggio la ripresa di alcuni servizi per gli studenti: novità sulla fruizione delle biblioteche, sui tirocini pre e post laurea e sugli esami scritti a distanza

L'Ateneo conferma la parziale riapertura delle sedi per lo svolgimento delle sessioni di esami e di laurea, ma nel rispetto delle condizioni prescritte dal "Protocollo sicurezza anti contagio Covid 19 - Fase 2"

A partire dal 30 giugno 2020 si riattiva il servizio di ricevimento al pubblico in presenza, previa prenotazione online

Unict lancia un'indagine su come migliorare la qualità della vita dei malati rari. È possibile compilare online il questionario fino al 30 novembre 2020

L’Ateneo acquista 1800 tute protettive per gli operatori dei reparti ospedalieri etnei in prima fila contro il Covid-19

Il laboratorio fornisce assistenza alle aziende che richiedono la verifica delle qualità funzionali di tessuti per mascherine e altri dispositivi medici secondo gli standard previsti dalle normative vigenti

Lezioni disponibili in streaming, tramite piattaforma Microsoft Teams, secondo il calendario già previsto dai 17 dipartimenti Unict e dalle strutture didattiche speciali di Ragusa e Siracusa

Le misure straordinarie adottate a seguito dei provvedimenti delle autorità competenti

Il prof. Roberto Purrello: «Una risposta dell’Ateneo alla sfida del Coronavirus»

Attivate, tramite piattaforma Microsoft Teams, le modalità di accesso a esami di profitto (esclusivamente orali) e sessioni di laurea. Obbligatoria la prenotazione tramite Portale Studenti

Messaggio del rettore Francesco Priolo e del direttore generale Giovanni La Via a tutta la comunità accademica

Informazioni per la tutela degli studenti che devono effettuare il ritiro

Priolo: «La convenzione siglata conferma il nostro impegno concreto per il nostro territorio e si aggiunge a quello quotidiano dei nostri colleghi medici in prima linea nella gestione dell’emergenza»

Il consiglio direttivo ha deliberato di aggiornare le scadenze per le attività di valutazione che riguardano gli Atenei. La visita all'Università di Catania è posticipata al 2021

Avviati anche dottorati, master e scuole di specializzazione: lezioni disponibili in streaming tramite piattaforma Microsoft Teams

Un sondaggio tra gli studenti premia l’impegno dell’Ateneo durante il lockdown