Programma di Ateneo per la Mobilità internazionale

L’Università degli Studi di Catania, in relazione agli obiettivi indicati nel Piano Strategico 2019-2021 e in rapporto agli indicatori ministeriali, intende potenziare la dimensione internazionale della propria didattica e della ricerca attraverso la valorizzazione dello scambio di docenti e studenti, incentivando anche iniziative di mobilità internazionale nel quadro di accordi di collaborazione non coperti da altri programmi già disciplinati da propri regolamenti interni (Erasmus+, Marie Curie, Fullbright, Horizon 2020, MIUR, …).

A tale scopo, il Programma di Ateneo per la mobilità internazionale disciplina e censisce la mobilità incoming e outgoing di docenti (Visiting Professor), ricercatori (Visiting Researcher) e studenti (Visiting Student) per attività di studio, formazione, didattica e ricerca con enti ed istituzioni esteri, al fine di migliorare la trasparenza e di monitorare le informazioni sulla mobilità del corpo docente e studentesco.

Le procedure di accesso al Programma di mobilità internazionale prevedono la stipula di: 

  • un Accordo quadro con l’ente con il quale si intende stabilire un rapporto di scambio
  • una Convenzione attuativa che regoli i rapporti tra un dipartimento dell'Università di Catania e l’ente o istituzione straniera

La procedura di attivazione di convenzioni attuative per la mobilità internazionale a cura dell’Ufficio Mobilità Internazionale (UMI) può essere avviata contestualmente alla richiesta di stipula di un Accordo quadro all’Area dei Rapporti istituzionali e con il Territorio (ARIT).

Per la mobilità dei dottorandi in uscita non sarà necessaria la stipula di accordi quadro o convenzioni attuative ma solo l'autorizzazione del Collegio dei docenti del dottorato. Per la mobilità dei dottorandi in entrata sarà possibile utilizzare accordi ad personam.

 

MOBILITA' OUTGOING MOBILITA' INCOMING
Visiting Professor/Researcher Visiting Professor/Researcher
Visiting Student Visiting Student
 
FONDI DI INCENTIVAZIONE
Potrà essere istituito annualmente un Fondo di Ateneo/MIUR di incentivazione della mobilità internazionale in entrata e in uscita, ai fini della copertura, totale o parziale, di questa tipologia di scambi internazionali.
Con tale fondo, l’Università di Catania avvierà progetti pilota di mobilità internazionale anche con eventuali cofinanziamenti aggiuntivi da parte dei dipartimenti.Una commissione, nominata con decreto rettorale, distribuirà i fondi disponibili tenendo conto di parametri già definiti dal Piano Strategico di Ateneo (durata minima di 1 mese per la mobilità outgoing docenti) e da individuare. Di tali progetti non potranno beneficiare gli specializzandi poiché hanno un percorso normato e dispongono di specifici fondi dedicati.
Ultima modifica: 
07/05/2019 - 11:04