Erasmus+

Programma Erasmus Plus 2014 - 2020 (GUUE 2017/C 361/32) – invito a presentare proposte 2019 – EAC/A03/2018.

È stato pubblicato l’invito a presentare proposte per l’anno 2019 con avviso EAC/A03/2018 relativo al programma “Erasmus Plus 2014–2020” per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. L'nvito si basa sul regolamento del Parlamento e del Consiglio europeo n. 1288/2013 del1 dicembre 2013 che ha istituito il programma “Erasmus plus” nonché sul Work Programme Erasmus Plus per l’anno 2019. 

Il programma Erasmus Plus è composto dalle seguenti Azioni Chiave e attività specifiche:

Azione chiave 1 - Mobilità individuale ai fini dell’apprendimento

  • Mobilità individuale nel settore dell’istruzione, della formazione e della gioventù: opportunità per studenti, tirocinanti, docenti e personale amministrativo per intraprendere una formazione e /o esperienza professionale in un altro paese.
  • Diplomi di master congiunti Erasmus Mundus: avvio di corsi di laurea magistrale internazionali congiunti di alto livello creati da consorzi di istituti di istruzione superiore, che comportano lo studio in almeno due istituzioni d'istruzione estere, destinati a studenti meritevoli di tutto il mondo che potranno anche ricevere delle borse di studio per svolgere il loro percorso didattico internazionale.
Scadenze:
  • Mobilità individuale nel settore della gioventù: 5 Febbraio 2019, 30 Aprile 2019, 1 Ottobre 2019
  • Mobilità individuale nel settore dell’istruzione superiore, dell’IFP, dell’istruzione scolastica e dell’istruzione per adulti 5 Febbraio 2019
  • Diplomi di laurea magistrale congiunti Erasmus Mundus - 14 Febbraio 2019
  • Master congiunti Erasmus Mundus – Invito congiunto UE - Giappone 14 Febbraio 2019

Azione chiave 2 – Collaborazione in materia di innovazione e scambio di buone pratiche

  • Partenariati strategici transnazionali nel settore dell’istruzione, della formazione e della gioventù volti a sviluppare iniziative che affrontano uno o più settori della formazione, dell'istruzione e della gioventù e a promuovere l'innovazione, lo scambio di esperienze e di know-how tra diversi tipi di organizzazioni. Alcune attività di mobilità saranno supportate nella misura in cui esse contribuiscano agli obiettivi del progetto.
  • Alleanze per la conoscenza. Nell’ambito di questa azione si possono sostenere due tipi di progetti collaborazione: Alleanze per la conoscenza e Università europee. I primi prevedono una collaborazione tra istituti di istruzione superiore e imprese che mirano a promuovere l'innovazione, l'imprenditorialità, la creatività, l'occupabilità, lo scambio di conoscenze e /o di insegnamento multidisciplinare e di apprendimento; Università Europee è un’azione che mira a incoraggiare la costituzione di reti di università in tutta l’Unione Europea che consentiranno agli studenti di ottenere una laurea combinando studi in paesi diversi dell’UE e contribuendo alla competitività internazionale delle Università Europee.
  • Alleanze per le abilità settoriali : a supporto della progettazione ed erogazione di curricula congiunti di formazione professionale, programmi e metodologie di insegnamento e di formazione.
  • Progetti di sviluppo delle capacità: che sostengono la cooperazione con i paesi partner nei settori dell'istruzione superiore e della gioventù. I progetti di sviluppo delle capacità sostengono attività di mobilità nella misura in cui contribuiscono agli obiettivi del progetto. 
Scadenze:
  • Partenariati strategici nel settore della gioventù 5 Febbraio 2019, 30 Aprile 2019, 1 Ottobre 2019
  • Partenariati strategici nel settore dell’istruzione e della formazione 21 Marzo 2019
  • Alleanze per la conoscenza 28 febbraio 2019
  • Rafforzamento delle capacità nel settore dell’istruzione superiore 7 febbraio 2019
  • Rafforzamento delle capacità nel settore della gioventù  24 Gennaio 2019
  • Università Europee 28 Febbraio 2019

Azione chiave 3 – Sostegno alle riforme delle politiche

  • Dialogo strutturato: incontri tra giovani e decisori politici nel settore della gioventù
Scadenza: 
  • Progetti nell’ambito del dialogo con i giovani 5 Febbraio 2019, 30 Aprile 2019, 1 Ottobre 2019

Attività Jean Monnet

  • Moduli accademici, Cattedre e Centri di eccellenza: al fine di approfondire gli studi sull'integrazione europea all’interno di istituti di istruzione superiore, nonché di incanalare, monitorare e supervisionare la ricerca sui contenuti dell’UE, anche per altri livelli di istruzione come la formazione degli insegnanti e la scuola dell'obbligo.
  • Reti Jean Monnet: mirate all’istituzione ed al potenziamento di network che permettano di migliorare la cooperazione tra le diverse università in tutta Europa e in tutto il mondo e creare una piattaforma di scambio di competenze tra soggetti pubblici e i servizi della Commissione su temi europei di grande rilevanza e l’avvio di progetti per l'innovazione, lo sviluppo e la diffusione delle tematiche europee volti a promuoverne la discussione, la riflessione e di migliorare la conoscenza dell'UE e dei suoi processi.
  • Sostegno alle associazioni: per organizzare e svolgere le attività statutarie delle associazioni che si occupano di studi sull’UE e per far conoscere le attività dell'UE tra una sempre più ampia platea valorizzando il concetto di cittadinanza europea attiva.
  • Progetti Jean Monnet: con lo scopo di riflettere su temi di attualità dell'Unione europea.
Scadenza:
  • Cattedre, moduli, centri di eccellenza, sostegno alle istituzioni e alle associazioni, reti, progetti 22 Febbraio 2019

Sport

  • Partenariati di collaborazione.
  • Piccoli partenariati di collaborazione.
  • Eventi sportivi europei senza scopo di lucro.
Scadenze:
  • Partenariati di collaborazione 4 Aprile 2019
  • Piccoli partenariati di collaborazione 4 Aprile 2019
  • Eventi sportivi europei senza scopo di lucro 4 Aprile 2019

Informazioni utili per presentare domanda di finanziamento
  • Potranno partecipare al programma gli Stati Membri dell’Unione europea, i paesi EFTA/SEE (Islanda, Liechtenstein, Norvegia), i paesi candidati all’adesione all’UE (Turchia e ex Repubblica Jugoslava di Macedonia e la Serbia). Tutti gli altri paesi, riconosciuti come “paesi partner”, potranno partecipare soltanto ad alcune azioni a determinate condizioni.
  • Potrà presentare domanda di finanziamento qualsiasi organismo, pubblico o privato, operante nei settori dell'istruzione e della formazione che possiedano i requisiti richiesti dal bando. 
  • Ogni responsabile scientifico dovrà sottoporre eventuali proposte agli organi collegiali del dipartimento cui afferisce, garantendo la copertura economica dell’eventuale quota di co-finanziamento del progetto che non potrà gravare su fondi di Ateneo. Si precisa che la documentazione completa o, in alternativa, una sintesi dettagliata del progetto con indicazione del budget dovrà essere trasmessa entro e non oltre una settimana dal termine di scadenza sopra indicato per ogni azione per permettere agli uffici competenti di rispettare le scadenze comunitarie. 
Ultima modifica: 
10/01/2019 - 10:30