FameLab EDU: ricercatori under 40 "a scuola" di comunicazione

L'edizione 2019 di FameLab si arricchisce di un nuovo format: FameLab EDU, una sperimentazione che coinvolge in Italia tre Atenei - Catania, Perugia e Trieste -, che farà incontrare gli studenti del triennio delle scuole superiori di 2° grado e i ricercatori della competizione dedicata alla comunicazione della scienza.

A Catania saranno circa 50 i giovani studenti delle scuole che potranno partecipare alla "mini-masterclass" di comunicazione della scienza e svolgere il ruolo di pubblico specializzato nel corso delle selezioni locali e nella fase di preparazione dei finalisti alla gara nazionale.

L'obiettivo è far incontrare due esigenze: da una parte il bisogno delle scuole di ricevere approfondimenti su temi scientifici non didattici ma di attualità scientifica, e un'occasione di approccio a public speaking e story telling, e dall'altra quella dei ricercatori di confrontarsi con un pubblico genuino che permetta loro di analizzare le proprie capacità comunicative e ricevere osservazioni da punti di vista differenti.

Tre fasi

Formazione

Un workshop di introduzione detto "Mini-Masterclass" (rivolto contestualmente agli studenti e ai giovani ricercatori intenzionati a partecipare a FameLab, tenuto da membri del team di formatori di FameLab Italia) illustrerà i principi di base della comunicazione della scienza e della ricerca, esplorerà il mondo del public speaking e traccerà alcuni pilastri dello storytelling. 
> 13 febbraio 2019 alle 9, e  giovedì 14 febbraio alle 8:30, Scuola Superiore di Catania.

Allenamento

"FameLab Sparring Partners": gli aspiranti concorrenti di FameLab Catania 2019 lavoreranno in piccoli gruppi con gli studenti selezionati e un facilitatore che ha il compito di creare un ambiente di lavoro aperto, in cui ogni partecipante si senta libero di esprimere opinioni e indicazioni. Gli studenti restituiscono impressioni e opinioni sulla presentazione del ricercatore che riceve le indicazioni e prova a recepirle modificando la propria presentazione e riprovando con i ragazzi del gruppo. Nei gruppi, attraverso il dialogo, si realizza un lavoro che può essere di riscrittura, re-ideazione o di ridefinizione degli obiettivi, o di rifinitura della propria presentazione. Gli studenti, come degli sparring partner di comunicazione, hanno la completa libertà di intervento; l’obiettivo è di mettere a nudo, in un contesto poco teorico e molto sul campo, le difficoltà di comunicazione, la scarsa chiarezza espositiva, il dare per scontato un terreno semantico condiviso. Dall’incontro con un pubblico vero e disponibile nasce una analisi delle proprie potenzialità comunicative. 
18 febbraio 2019, Dipartimento di Fisica e Astronomia “Ettore Majorana”.

Radiocronaca

"FameLab Radio Advisor": gli studenti selezionati partecipano in qualità di commentatori tecnici delle presentazioni di FameLab Catania le mattine di 25, 26 e 28 febbraio 2019. Il commento tecnico avviene durante un programma radiofonico che si svolgerà in collaborazione con Radio Zammù, che trasmette le presentazioni dei concorrenti e i commenti e gli scambi di battute tra il conduttore, gli ospiti, la giuria e gli studenti selezionati per FameLab EDU.

Ultima modifica: 
12/02/2019 - 13:19

LEGGI ANCHE

Tornano a Catania le selezioni locali della gara tra giovani scienziati con il talento della comunicazione. Candidature aperte a ricercatori e studenti tra i 18 e i 41 anni

C'è tempo fino all'11 febbraio 2019 per iscriversi all'edizione catanese del talent show della scienza 

Quattro gli esperti che quest'anno valorizzeranno l'iniziativa grazie al loro contributo scientifico: Giuseppe Persiano (Università di Salerno), Ivano Eberini (Università di Milano), Daria Guidetti (INAF) e Andrea Mameli (CRS4)

Domani il secondo appuntamento con le selezioni del talent per giovani comunicatori scientifici