Trasporti e mobilità

A partire dall’anno accademico 2018/19, gli studenti iscritti all’Università di Catania possono usufruire dell’abbonamento gratuito ai trasporti urbani di superficie (Bus AMT) e della metropolitana (FCE).

Gli abbonamenti saranno generati automaticamente una volta ultimata la procedura online di iscrizione attraverso il Portale Studenti e allegando contestualmente una propria fototessera digitale. Per usufruirne basterà esibire il tesserino studentesco (Carta multiservizi) che sarà consegnato prossimamente a tutti gli iscritti dell’Ateneo.

Bus urbani

Tutti gli studenti regolarmente iscritti per l'a.a. 2018/19 a un corso di studi dell’Università di Catania possono viaggiare liberamente su tutte le linee Amt (tranne Alibus e navetta aeroportuale 524S).

Per viaggiare sui bus Amt, lo studente deve portare con sé ed esibire su richiesta del personale Amt uno tra i seguenti documenti:

  • tessera di riconoscimento dell’Università (rilasciata prossimamente dall'Ateneo);
  • carta d’identità elettronica;
  • tessera sanitaria (con documento di riconoscimento).

> Eccezionalmente, lo studente può anche comunicare a voce il proprio codice fiscale al personale, esibendo un documento di riconoscimento con foto (carta di identità, patente, passaporto).

Metropolitana

Tutti gli studenti regolarmente iscritti a un corso di studi dell’Università di Catania per l’a.a. 2018/19 possono viaggiare liberamente sulle linee della metropolitana FCE.

> Provvisoriamente, per accedere alla metropolitana e alle navette MetroShuttle senza alcun costo, gli studenti devono esibire agli ingressi un documento di riconoscimento e il "pass temporaneo" che va stampato accedendo al Portale Studenti (cliccando sulla voce "Pass temporaneo").

Il pass è suddiviso in due sezioni (facsimile):

  • Pass temporaneo: contiene i dati anagrafici dello studente, inclusi la fototessera digitale (allegata tramite il Portale Studenti), il codice fiscale, la matricola e l’anno di iscrizione. 
  • Pass parcheggi: serve per usufruire di uno dei parcheggi Amt "Sanzio", "Due Obelischi", "Nesima". Contiene il QR code leggibile tramite App in dotazione al personale Amt, e il numero di targa registrato dallo studente. Deve essere riposto bene in vista sul cruscotto dell’auto per agevolare il controllo da parte del personale.

> Successivamente gli studenti potranno utilizzare l’abbonamento annuale gratuito FCE grazie al tesserino studentesco (Carta multiservizi) che sarà prossimamente consegnato a tutti gli iscritti dell’Ateneo.

Stazioni metro

I varchi abilitati per l'accesso degli studenti sono collocati nei mezzanini delle stazioni metro:

  • STESICORO - ingresso esclusivamente dal mezzanino ovest (lato piazza Stesicoro)
  • GALATEA - ingresso esclusivamente dal mezzanino est (lato piazza Galatea)
  • ITALIA - ingresso esclusivamente dal mezzanino est (lato Corso Italia - Viale Vittorio veneto)
  • GIUFFRIDA - ingresso esclusivamente dal mezzanino nord (lato piazza Lincoln)
  • NESIMA - ingresso esclusivamente dal mezzanino est (lato Rotatoria)
  • BORGO, GIOVANNI XXIII, MILO, SAN NULLO - ingresso da tutti i mezzanini

In questa pagina sono inoltre presentate le ulteriori agevolazioni per il trasporto pubblico interurbano erogate dall'Università di Catania, per il trasporto extraurbano (erogate dall'Ente regionale per il diritto allo studio universitario, Ersu) e le iniziative d'Ateneo per la mobilità sostenibile.

Rimborso spese di trasporto interurbano

L’Università di Catania ha istituito per l’anno accademico 2018/19 un fondo da destinare all’erogazione di un contributo economico quale rimborso delle spese di trasporto interurbano affrontate dagli studenti. Il rimborso è esteso anche all’utilizzo della ferrovia.

Alla fine di ciascun anno accademico (nel mese di settembre), gli studenti regolarmente iscritti possono richiedere il contributo inoltrando domanda all'Ufficio diritto allo studio.

Le istanze vengono esaminate da una commissione che dispone una graduatoria in ordine crescente, in base all’indicatore della situazione economica equivalente per l'Università dichiarata, fino ad esaurimento del fondo.

  • Per l'a.a. 2018/19 le domande, redatte su apposito modulo (scarica pdf), devono essere presentate all’Ufficio diritto allo studio entro le ore 12:30 del 30 settembre 2019.

 

Rimborso spese di trasporto urbano a.a. 2017/18

L’Università di Catania istituisce annualmente un fondo da destinare all’erogazione di un contributo economico quale rimborso totale o parziale delle spese di trasporto urbano affrontate dagli studenti. Il rimborso massimo richiedibile è di un abbonamento annuale o di 10 abbonamenti mensili ed è esteso anche all’utilizzo della metropolitana.

Alla fine di ciascun anno accademico (nel mese di settembre), gli studenti regolarmente iscritti possono richiedere il contributo inoltrando domanda all'Ufficio diritto allo studio.

NB: Per gli studenti in sede è richiesto un Indicatore della Situazione Economica Equivalente per l'Università (ISEE-U) non superiore a 23 mila euro.

Le istanze vengono esaminate da una commissione che dispone una graduatoria in ordine crescente, in base all’indicatore della situazione economica equivalente per l'Università dichiarata, fino ad esaurimento del fondo.

  • Per l'a.a. 2017/18 le domande, redatte su apposito modulo, devono essere presentate all’Ufficio diritto allo studio entro le ore 12:30 dell'1 ottobre 2018.

 

 

Mobilità sostenibile

L'Università di Catania è impegnata nella promozione di misure per la riduzione degli impatti della mobilità di studenti e personale dell'Ateneo derivanti da un uso eccessivo e inefficiente dell'auto privata. Lo sforzo della comunità universitaria di Catania a finanziare il trasporto pubblico di 40 mila studenti vuole contribuire a invertire la tendenza, a ridurre le emissioni di gas serra che alterano il clima, l’inquinamento atmosferico che provoca 80 mila morti premature ogni anno in Italia, gli incidenti stradali che provocano 10 morti ogni giorno in Italia, i costi della mobilità per gli studenti. In questo modo, l’Università contribuisce al miglioramento dei trasporti urbani per tutti i cittadini.

Indagine sull’utilizzo dei trasporti pubblici urbani

L’Università di Catania ha avviato un’indagine sull’utilizzo dei trasporti pubblici urbani di Catania. Lo scopo è raccogliere informazioni sul comportamento di mobilità degli studenti quando si recano in una sede universitaria e quando si spostano tra diverse sedi universitarie. Le informazioni saranno utilizzate, in particolare, per formulare proposte di modifica delle caratteristiche dei servizi di trasporto pubblico urbano. 

La compilazione del questionario non richiede più di 10 minuti ed è anonima.

Compila il questionario > Accedi al Portale Studenti (per eseguire l’accesso è necessario inserire l’indirizzo email fornito dall’Università di Catania (es: uni123456@studium.unict.it)

Car Pooling

All'indirizzo www.carpooling.unict.it è attiva la piattaforma web d'Ateneo che permette di gestire e organizzare gli equipaggi delle auto, con riferimento alle tratte e ai percorsi che collegano le abitazioni alle sedi universitarie. In questo modo si avranno notevoli vantaggi per la società, per l'ambiente e per ciascuno studente che compone l'equipaggio:

  • meno veicoli in circolazione;
  • minor inquinamento;
  • minori costi di trasporto grazie alla divisione del costo del carburante e di eventuali pedaggi;
  • minor usura dell'auto privata;
  • minor stress psico-fisico e diminuzione del rischio di incidenti;
  • maggior possibilità di parcheggio;
  • socializzazione; 

Per fotografare lo stato della mobilità degli studenti e la loro attitudine al cambiamento delle scelte di mobilità, l'Ateneo sta effettuando un'indagine che consenta di valutare quali condizioni possono favorire gli spostamenti effettuati mediante una condivisione organizzata dell'automobile privata tra più studenti > Compila il questionario


Trasporto extraurbano

L’Ersu di Catania rimborsa i costi sostenuti dagli studenti per l’acquisto di abbonamenti extraurbani necessari per raggiungere la sede degli studi dal luogo di residenza con mezzi di trasporto pubblico > Vai al sito dell'Ersu

Ultima modifica: 
09/11/2018 - 12:02