Università di Catania
Seguici su
Cerca

Pausa estiva 2022

Tutte le nostre sedi saranno chiuse dall'11 al 24 agosto. L'Ufficio di Protocollo generale garantirà l'apertura dalle 8 alle 13.

Risanamento ambientale di aree inquinate per la transizione ecologica

Anno accademico: 
2021/2022
Area tematica: 
Scientifica
Livello: 
Secondo
Durata: 
12 mesi
Crediti: 
60
Lingua del master: 
Italiano
Costo: 
2.506 euro (prevista l'erogazione di premi di studio)
Posti disponibili: 
30
Scadenza bando: 
Lunedì, 28 Febbraio 2022 - 11:59pm

Caratteristiche

Obiettivi formativi: 

L'obiettivo del Master è formare esperti capaci di giocare un ruolo attivo nella transizione ecologica prevista dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), dal Next Generation EU (NGEU), dal Zero Pollution EU Action Plan e dagli strumenti già esistenti sulla tutela dell'ambiente.

La transizione ecologica, come indicato dall'Agenda 2030 dell'ONU e dai nuovi obiettivi europei per il 2030, è alla base del nuovo modello di sviluppo che intende ridurre le emissioni inquinanti, prevenire e contrastare il dissesto del territorio, minimizzare l'impatto delle attività produttive sull'ambiente per migliorare la qualità della vita e la sicurezza ambientale, oltre che per lasciare un Paese più verde e una economia più sostenibile alle generazioni future. In tale contesto, il risanamento di aree industriali gioca un ruolo importante per garantire lo sviluppo sostenibile del territorio.

In tale ambito, il Master si prefigge lo scopo di formare le necessarie figure specialistiche qualificate che siano capaci di affrontare la sfida del risanamento ambientale e della trasformazione delle aree industriali al fine di controllare e minimizzare le emissioni di inquinanti nell'ambiente (acqua, aria e suolo), di ridurre il rischio sanitario-ambientale, di valorizzare i rifiuti producendo nuovi prodotti ed energia, di sviluppare nuovi prodotti industriali basati sulla chimica verde e sulla sostenibilità industriale.

Prospettive occupazionali: 

Gli sbocchi occupazionali del Master includono tecnici e dirigenti delle amministrazioni pubbliche locali e nazionali, degli enti e delle agenzie ambientali e territoriali, nonché di ricercatori e tecnici che operano nel settore ambientale.

Il Master formerà figure che possono trovare sbocchi occupazionali come liberi professionisti e consulenti che si occupano della tutela dell'ambiente. Le figure professionali formate saranno anche di interesse per le industrie e le aziende presenti nel territorio ed in particolare nelle aree industrializzate.

Struttura proponente: 
Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura
Coordinatore: 
Prof. Paolo Roccaro
Comitato scientifico: 

Roccaro Paolo – Dicar (Unict)
Mussumeci Giuseppe – Dicar (Unict)
Parisi Giuseppe – Ingegna S.r.l., Incico S.p.A., Ambiente S.p.a
Cicala Gianluca – Dicar (Unict)
Marziano Simone – SASOL

Partner: 
  • Comune di Priolo Gargallo
  • Ponterosso Engineering
  • Lukoil (ISAB)
  • Confindustria Siracusa
  • INGEGNA srl
  • Incico S.p.A
  • Ambiente S.p.A
  • Sonatrach
  • Catanzaro Costruzioni
  • Brixiambiente
  • Omnia Engineering
  • Gesind
  • CIPA

Accesso e iscrizione

Titoli di accesso: 

Laurea Specialistica/Magistrale in:

  • Architettura e Ingegneria Edile-Architettura (LM/4)
  • Biologia (LM/6)
  • Biotecnologie agrarie (LM/7)
  • Biotecnologie industriali (LM/08)
  • Chimica; Scienze Chimiche (LM/54)
  • Chimica industriale (LM/71)
  • Giurisprudenza (LMG/01)
  • Ingegneria chimica (LM/22)
  • Ingegneria civile (LM/23)
  • Ingegneria dei sistemi edilizi (LM24)
  • Ingegneria energetica (LM/30)
  • Ingegneria gestionale (LM/31)
  • Ingegneria per l'ambiente e il territorio (LM/35)
  • Medicina e Chirurgia (LM41)
  • Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale (LM/48)
  • Scienze dell’Economia (LM/56)
  • Scienze delle Pubbliche Amministrazioni (LM/63)
  • Scienze della politica (LM/62)
  • Scienze Geofisiche (LM/79)
  • Scienze Geologiche (LM/74)
  • Scienze della politica (LM62)
  • Scienze e Tecnologie Agrarie (LM/69)
  • Scienze e Tecnologie Alimentari (LM/70)
  • Scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio (LM/75)
  • Scienze economico-aziendali (LM77)
  • Tecniche e metodi per la società dell'informazione (LM/91)

Il Consiglio scientifico si riserva di decidere sull’ammissione alla selezione anche di coloro che, in possesso di altra laurea specialistica/magistrale o Laurea quadriennale (vecchio ordinamento) non citata nel precedente elenco, abbiano un curriculum formativo e professionale ritenuto affine al profilo del Master.

È richiesta la conoscenza della lingua inglese.

I candidati potranno concorrere all’assegnazione di premi di studio (minimo 10) a copertura parziale o totale delle quote di partecipazione.
Due premi di studio saranno riservati ai residenti del Comune di Priolo Gargallo (SR)

Modalità di selezione: 

Titoli e colloquio 

Data di pubblicazione della graduatoria: 
Venerdì, 11 Marzo 2022
Termine iscrizione: 
Lunedì, 21 Marzo 2022

Didattica

Articolazione in ore: 
315 ore di didattica frontale; 810 ore di studio personale
Stage: 
375 ore
Frequenza obbligatoria: 
80%
Piano didattico: 

Insegnamento1: Gestione sostenibile dei rifiuti e produzione di energia rinnovabile

  • Modulo 1: Gestione e valorizzazione dei rifiuti
  • Modulo 2: Fonti di energia ed impiego delle energie rinnovabili
  • Modulo 3: Sostenibilità dell'ambiente ed impronta ecologica

Insegnamento 2: Chimica verde ed energia pulita

  • Modulo 1: Fondamenti Chimici delle Tecnologie
  • Modulo 2: Chimica Verde, bioraffinerie ed energia pulita
  • Modulo 3: Impianti industriali per la produzione di energia rinnovabile

Insegnamento 3: Risanamento di aree inquinate

  • Modulo 1: Trattamento degli effluenti gassosi
  • Modulo 2: Bonifica di siti industriali contaminati
  • Modulo 3: Trattamento e recupero delle acque reflue

Insegnamento 4: Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

  • Modulo 1: Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
  • Modulo 2: Medico competente ed enti pubblici di riferimento
  • Modulo 3: Epidemiologia occupazionale

Insegnamento 5: Progettazione per la sostenibilità ambientale degli impianti di processo

  • Modulo 1: Progettazione integrata di componenti e sistemi
  • Modulo 2: Scelta dei materiali per l'efficienza ambientale del progetto
  • Modulo 3: Progettazione ciclo di vita e DFX per la sostenibilità

Insegnamento 6: Materiali innovativi

  • Modulo 1: Caratteristiche dei materiali a fine vita: trasformazione e riciclo
  • Modulo 2: LCA e sostenibilità industriale
  • Modulo 3: Manifattura additiva per l'ecodesign e il riuso dei materiali

Insegnamento 7: Sistemi informativi territoriali avanzati e pianificazione territoriale

  • Modulo 1: Telerilevamento
  • Modulo 2: Banche dati a riferimento spazio-temporale e GIS
  • Modulo 3: Pianificazione e rigenerazione di aree industriali dismesse

Documenti utili

Segreteria organizzativa

Paolo Roccaro
Tel: 0957392716
Email: paolo.roccaro@unict.it