Lingue e Letterature comparate

Anno accademico: 
2020/2021
Tipo di corso: 
laurea magistrale
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze Umanistiche
Accesso: 
non programmato
Classe: 
LM37 - Lingue e letterature moderne europee e americane
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania
Doppio titolo con: 
Université de Paris XII Val de Marne (France)

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il corso mira a fornire competenze avanzate nel campo delle letterature e delle lingue sia europee sia extraeuropee, con una sicura padronanza di almeno due lingue straniere, supportata da strumenti teorici e applicativi per l'analisi linguistica e l'inquadramento filologico e glotto-linguistico.

Grazie alle attività formative caratterizzanti, si punta a una conoscenza approfondita delle coordinate storico-culturali, della teoria letteraria, delle metodologie critiche più aggiornate e dei testi fondamentali di due letterature straniere, mentre il supporto offerto dalle discipline storico-geografiche renderà possibile una fondazione motivata e motivante dell'approccio linguistico.

Il corso si articola in tre curricula distinti per obiettivi formativi e contenuti disciplinari.

  • Il curriculum Linguistico mira all'ampliamento delle competenze linguistiche con un'apertura alla variazione diacronica, diatopica e diastratica delle lingue straniere, un rafforzamento della consapevolezza metalinguistica e del funzionamento dei sistemi comunicativi verbali e non verbali e la creazione di una prospettiva glottodidattica.
  • Il curriculum Comparatistico-Letterario punta sul dialogo fra diversi sistemi letterari, culturali e semiotici, nella prospettiva dei rapporti fra letterature, fra generi letterari e codici espressivi diversi, colti nel loro diverso dispiegarsi nella storia e nel presente.
  • La prospettiva interculturale è fondamentale anche nel curriculum Euro-Mediterraneo che affianca la lingua araba a una lingua europea, dilatando gli spazi del dialogo fra le lingue e le letterature, fra le società e le religioni, fra le istituzioni politiche e le pratiche economiche. La presenza di molti insegnamenti internazionalizzati in questo curriculum consente altresì la sua fruizione a studenti provenienti dall'intera area mediterranea in generale ed in particolare dall'Africa e dal Vicino Oriente.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso mira a fornire competenze avanzate nel campo delle letterature e delle lingue sia europee sia extraeuropee. Dal punto di vista linguistico, i laureati in questa classe perverranno ad una sicura padronanza di almeno due lingue straniere, grazie all'acquisizione degli strumenti teorici e applicativi per l'analisi linguistica, alla dimestichezza con gli indispensabili presupposti filologici e glottolinguistici, al rapporto costante con ogni tipo di testo prodotto nella lingua di riferimento, così da comprenderne le specifiche valenze strutturali a livello sia diacronico che sincronico.

Grazie alle attività formative caratterizzanti si punta ad offrire una ricostruzione globale dei fenomeni letterari in tutti i loro molteplici aspetti, affinché gli studenti giungano ad una conoscenza approfondita delle coordinate storico-culturali, della teoria letteraria, delle metodologie critiche più aggiornate e dei testi fondamentali di due letterature straniere. In questo ambito si svilupperanno inoltre le capacità di analisi critica, i presupposti teorici di un'acuta sensibilità ermeneutica, la padronanza degli strumenti di comparazione fra ambiti letterari anche profondamente diversi. Il supporto offerto dalle discipline storico-geografiche renderà possibile una fondazione motivata e motivante dell'approccio linguistico.

Al conseguimento degli obiettivi contribuisce una ricca offerta didattica, articolata in lezioni frontali, seminari disciplinari e interdisciplinari, esercitazioni e attività di laboratorio multimediale, al fine di far conseguire agli studenti un metodo di studio, di apprendimento, di comunicazione e di soluzione dei problemi quanto più flessibile e complesso.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Le competenze linguistico-culturali acquisite saranno adeguate all'insegnamento superiore delle lingue e delle letterature straniere, previo conseguimento dell'abilitazione prevista.

Classificazione Istat delle professioni

  • Dialoghisti e parolieri - (2.5.4.1.2)
  • Redattori di testi tecnici - (2.5.4.1.4)
  • Interpreti e traduttori di livello elevato - (2.5.4.3.0)
  • Linguisti e filologi - (2.5.4.4.1)
  • Revisori di testi - (2.5.4.4.2)
  • Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche - (2.6.2.4.0)