Chimica e Tecnologia farmaceutiche

Anno accademico: 
2021/2022
Tipo di corso: 
laurea magistrale a ciclo unico
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze del Farmaco e della Salute
Accesso: 
programmato locale
Classe: 
LM-13 Farmacia e farmacia industriale
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Chimica e Tecnologia farmaceutiche ha lo scopo di assicurare l'acquisizione delle basi scientifiche di un settore in costante sviluppo come quello biotecnologico-farmaceutico che va dal disegno, alla progettazione, alla sperimentazione in vivo di nuove molecole e la preparazione teorico-pratica necessarie ad operare quale esperto del farmaco e dei prodotti per la salute (presidi medico-chirurgici, articoli sanitari, prodotti diagnostici) nel relativo settore industriale.

Il corso forma una figura professionale che ha come sbocco privilegiato il settore industriale farmaceutico, nei campi del controllo e della certificazione sia dell'industria farmaceutica che alimentare e cosmetica, grazie, all'insieme di conoscenze in campo chimico, biologico, farmaceutico, farmacologico, tossicologico e legislativo che permettono di affrontare l'intera sequenza del complesso processo multidisciplinare volto alla produzione e al controllo del farmaco secondo le norme codificate nelle farmacopee europee.

La frequenza ai corsi è obbligatoria. Sono consentite assenze per non più del 30% delle ore complessive di lezione valutate in tutte le loro forme di espletamento. Gli studenti possono chiedere la dispensa totale o parziale dall'obbligo della frequenza alle lezioni teoriche per gravi e giustificati motivi di lavoro o di salute.

Il corso di laurea magistrale in Chimica e Tecnologia farmaceutiche prevede lo svolgimento di un periodo non inferiore a sei mesi a tempo pieno, di tirocinio professionale svolto presso una farmacia aperta al pubblico od ospedaliera sotto la sorveglianza dell'Ordine professionale di appartenenza della farmacia e/o del servizio farmaceutico della ASL competente per territorio.

Dà accesso agli studi di terzo livello (dottorato di ricerca e scuola di specializzazione) e master universitario di 2° livello.

SBOCCHI PROFESSIONALI

I laureati in Chimica e Tecnologia farmaceutiche, dopo il conseguimento della relativa abilitazione professionale, possono svolgere la professione di Farmacista e sono autorizzati all'esercizio delle seguenti abilità professionali: preparazione della forma farmaceutica dei medicinali, fabbricazione e controllo dei medicinali, immagazzinamento, conservazione e distribuzione dei medicinali nella fase di commercio all'ingrosso e di distribuzione dei medicinali nelle farmacie aperte al pubblico e nelle farmacie ospedaliere oltre che diffusione di informazioni e consigli nel settore dei medicinali.

Classificazione Istat delle professioni

  • Chimici e professioni assimilate - (2.1.1.2.1)
  • Farmacisti - (2.3.1.5.0)