"StudioSì", il Mur lancia il "Fondo Specializzazione Intelligente"

studenti universitariIl Ministero dell'Università e della Ricerca lancia l'iniziativa StudioSì - Fondo Specializzazione Intelligente, che consente agli studenti universitari di usufruire di un fondo di finanziamento a sostegno della propria istruzione terziaria post-triennale. 

Istituito nell'ambito del PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 (azione I.3 “Istruzione terziaria in ambiti coerenti con la SNSI e sua capacità di attrazione”), il fondo è destinato a studenti residenti nelle 8 regioni del Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) che frequentano o frequenteranno, nell'anno accademico 2020/2021, corsi di laurea a ciclo unico, magistrale, master o scuole di specializzazione riconosciute dal MUR, in Italia o all’estero. Possibilità anche per studenti residenti in altre regioni, già iscritti o ammessi a percorsi d’istruzione terziaria in atenei del Mezzogiorno, ai quali sarà erogato fino al 25% delle risorse.

Gli studenti possono richiedere un finanziamento fino a 50mila euro, a tasso zero, che può coprire, oltre alle tasse universitarie, anche altre spese connesse allo studio. I percorsi di istruzione dovranno essere completati entro il 31 dicembre 2025.

L'iniziativa è cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo (FSE) e gestita dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI). L'assegnazione delle risorse avviene attraverso due gruppi bancari, Intesa San Paolo e Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.

Gli studenti interessati, se in possesso dei requisiti richiesti dall'avviso, possono presentare domanda di finanziamento attraverso una delle due banche indicate.

Informazioni ulteriori sui requisiti e sulle modalità di partecipazione sono disponibili all'interno della pagina ufficiale dell'iniziativa

Ultima modifica: 
08/09/2020 - 17:00