Ingegneria civile, ambientale e gestionale

Anno accademico: 
2020/2021
Tipo di corso: 
laurea
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Ingegneria civile e architettura
Accesso: 
non programmato
Classe: 
L-7 Ingegneria civile e ambientale
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il 1° anno del corso di studi in Ingegneria civile, ambientale e gestionale fornisce le conoscenze di base atte a conseguire un comune linguaggio scientifico negli ambiti delle scienze matematiche e fisiche, dell'informatica, della chimica e l'acquisizione delle conoscenze linguistiche di base. Sono inoltre forniti principi di base dell'economia applicata all'ingegneria.

Il 2° anno approfondisce le conoscenze di base nell'ambito delle scienze matematiche, fisiche e chimiche e fornisce un primo livello di competenze negli ambiti dell'Ingegneria civile e dell'Ingegneria ambientale.

Il 3° anno approfondisce le conoscenze tecnico-professionali, costruendo un secondo livello di competenze negli ambiti dell'Ingegneria civile, dell'Ingegneria ambientale e del territorio e dell'Ingegneria della sicurezza e protezione civile.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso di laurea in Ingegneria civile, ambientale e gestionale ha come obiettivo quello di fornire tecniche e strumenti di base utili per affrontare i problemi relativi all'analisi, alla progettazione, alla realizzazione e alla gestione di strutture e infrastrutture nel campo dell'ingegneria civile-ambientale.

Il corso, articolato su due curricula, Ingegneria civile-ambientale e Ingegneria civile-gestionale, ha come obiettivi formativi specifici l'acquisizione delle conoscenze metodologiche di base e di quelle teoriche nonché delle loro immediate applicazioni relative alle opere dell'ingegneria civile-ambientale e alla loro gestione. Si intende in tal modo offrire al laureato un'adeguata padronanza dei metodi e dei contenuti scientifici, tecnici e gestionali generali al fine di consentirgli sia successive possibilità di approfondimento delle conoscenze a livello universitario sia l'applicazione delle conoscenze acquisite nel contesto produttivo.

  • Nel curriculum Civile-Ambientale, si farà particolare riferimento alla depurazione e al disinquinamento, alla prevenzione e al controllo di disastri di origine naturale ed antropica, alla razionale utilizzazione delle risorse ambientali, geologiche ed energetiche, ai progetti di strutture portanti delle costruzioni civili e industriali, delle infrastrutture viarie e dei trasporti, alla modellazione dei terreni e delle opere di ingegneria che interagiscono con essi, alla progettazione delle opere di raccolta, utilizzazione e distribuzione delle acque e di difesa idraulica.
  • Nel curriculum Civile-Gestionale, si affronteranno le problematiche gestionali relative alla progettazione, esecuzione, esercizio e manutenzione delle opere civili e delle infrastrutture, con particolare riferimento alla gestione dei sistemi di trasporto urbano ed extraurbano, alla gestione delle reti idriche ed al controllo della sicurezza nei cantieri riguardanti opere di ingegneria civile. Si forniranno anche competenze gestionali di organizzazione aziendale nonché conoscenze basilari di diritto amministrativo utili, per esempio, alla redazione di bandi di gara.

Il percorso di formazione si articola in tre anni con piani ufficiali degli studi, per entrambi i curricula, aventi un totale di 180 CFU.

Il primo anno di entrambi i curricula è indirizzato a fornire conoscenze di base negli ambiti delle scienze matematiche , fisiche, dell'informatica, della chimica nonché elementi fondamentali dell'economia. Negli anni successivi tali conoscenze sono approfondite ed arricchite, per entrambi i curricula, da insegnamenti caratterizzanti nell'ambito dell'ingegneria civile.

In particolare, per il curriculum Civile-Ambientale sono previste al secondo e terzo anno discipline specifiche riguardanti l'ingegneria ambientale e del territorio, la geomatica e la tecnologia delle costruzioni. Per il curriculum Civile-Gestionale, sempre al secondo e terzo anno, sono proposti anche insegnamenti riguardanti l'organizzazione aziendale, la legislazione degli appalti, la gestione della sicurezza nei cantieri e quella dei sistemi di trasporto e dei sistemi di qualità.

Infine, il corso intende anche promuovere una formazione aperta al contesto internazionale, incoraggiando e valorizzando la partecipazione degli studenti ai bandi Erasmus.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Classificazione Istat delle professioni

  • Tecnici delle costruzioni civili e professioni assimilate - (3.1.3.5.0)
  • Tecnici del risparmio energetico e delle energie rinnovabili - (3.1.3.6.0)
  • Tecnici dell'esercizio di reti idriche e di altri fluidi - (3.1.4.2.2)
  • Tecnici del controllo ambientale - (3.1.8.3.1)
  • Tecnici della raccolta e trattamento dei rifiuti e della bonifica ambientale - (3.1.8.3.2)
  • Tecnici dell'organizzazione del traffico ferroviario - (3.1.6.4.0)
  • Tecnici dell'organizzazione del traffico portuale - (3.1.6.5.0)