Università di Catania
Seguici su
Cerca

Chiusura generale

Tutte le nostre sedi saranno chiuse venerdì 9 dicembre 2022. L'Ufficio di Protocollo generale garantirà l'apertura dalle 8 alle 13.

Beni culturali

Anno accademico: 
2022/2023
Tipo di corso: 
laurea triennale
Durata: 
3 anni
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze Umanistiche
Accesso: 
programmato locale
Classe: 
L1 - Beni culturali
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

Il corso di studio in breve

Il corso di laurea in Beni culturali coniuga specifiche conoscenze archeologiche, storico-artistiche, museologiche e archivistiche con un solido sapere umanistico di ambito storico-geografico, letterario-filologico e linguistico e fornisce anche una formazione di base nel campo della legislazione dei beni culturali e della gestione del patrimonio.

Obiettivi formativi

Il corso propone tre curricula: "Archeologico", "Storico-artistico" e "Promozione del patrimonio culturale".

  • Il curriculum archeologico approfondisce gli aspetti legati alle principali metodologie di ricerca e di analisi archeologica
  • Il curriculum storico-artistico si fonda sulla conoscenza della storia dell’arte medievale, moderna e contemporanea e propone approfondimenti sui rapporti tra i manufatti artistici e i loro contesti, anche museografici.
  • Il curriculum in promozione del patrimonio culturale (sede di Siracusa) coniuga conoscenze archeologiche e storico-artistiche per accostarle a una formazione più orientata verso la valorizzazione e la gestione dei beni culturali.

Sbocchi professionali

Il corso dà accesso alle lauree magistrali in "Archeologia" e in "Storia dell’arte e beni culturali"; prepara alle professioni di archeologo e storico dell’arte non specializzato; forma figure professionali che collaborano alla conservazione, valorizzazione, promozione e divulgazione del patrimonio culturale, aprendo sbocchi lavorativi in musei, biblioteche, mediateche, parchi archeologici, enti statali e locali, aziende, fondazioni private e cooperative di servizi.

In particolare, il corso offre i seguenti sbocchi professionali: archeologo non specializzato; assistente bibliotecario; esperto nell'editoria di carattere archeologico e storico-artistico; operatore specializzato nell’attività di divulgazione e fruizione dei beni culturali e nella costituzione di cooperative operanti nel settore.

Classificazione Istat delle professioni

  • Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali - (3.4.1.2.1)
  • Tecnici dei musei - (3.4.4.2.1)