Università di Catania
Seguici su
Cerca

Scienze infermieristiche e ostetriche

Anno accademico: 
2022/2023
Tipo di corso: 
laurea magistrale
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale
Accesso: 
programmato nazionale
Classe: 
LM/SNT1 - Scienze infermieristiche e ostetriche
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

Il corso di studio in breve

Il corso di laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche forma infermieri ed ostetrici con funzioni manageriali nell’ambito dei servizi sanitari, professionisti in grado di intervenire con elevata competenza nei processi gestionali, formativi assistenziali e di ricerca in ambito sanitario.

Obiettivi formativi

I laureati magistrali in "Scienze infermieristiche e ostetriche" possiedono le seguenti competenze:

  • gestire le risorse umane e tecnologiche disponibili per l'organizzazione dei servizi sanitari, esprimere competenze di economia sanitaria e di organizzazione aziendale;
  • verificare nei vari ambiti sanitari l’efficacia degli interventi pianificati negli specifici settori dell'organizzazione sanitaria e impiegare nell'area dell'organizzazione dei servizi sanitari i metodi e gli strumenti della ricerca;
  • progettare e realizzare sistemi per l'elaborazione dei dati scientifici, la loro gestione e utilizzazione nei vari contesti applicativi;
  • programmare, attuare e verificare interventi formativi per l'aggiornamento e la formazione permanente afferente alle strutture sanitarie di riferimento nella formazione di base, complementare e permanente, le competenze di insegnamento e coordinamento per la specifica figura professionale.

Sbocchi professionali

I principali sbocchi professionali sono: dipendente o libero professionista in aziende sanitarie e istituzioni pubbliche e private (ospedali, università, cliniche private, strutture residenziali, poliambulatori e domicilio).

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  • Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze mediche - (2.6.2.2.3)