Biologia ambientale

Anno accademico: 
2021/2022
Tipo di corso: 
laurea magistrale
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali
Accesso: 
non programmato
Classe: 
LM6 - Biologia
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il corso di laurea magistrale in Biologia ambientale si articola in due anni. Per il conseguimento del titolo lo studente deve acquisire 120 crediti formativi universitari (CFU), compresi i CFU relativi alla prova finale che consiste nella discussione di una tesi sperimentale originale.

L'accesso al corso di laurea è libero e non è prevista alcuna prova di selezione né una graduatoria. I nuovi immatricolati dovranno comunque sostenere una prova di verifica del grado delle proprie conoscenze che consisterà in una esposizione mirata a verificare l'adeguatezza della preparazione personale dello studente.

Per favorire una scelta consapevole, il corso di laurea organizzerà nel corso dei mesi di luglio e di settembre una serie di iniziative di orientamento, curate dai docenti delle diverse discipline del corso di laurea, con l'obiettivo di dare utili in formazioni sul percorso formativo e fornire successivamente elementi necessari per verificare, secondo un piano di studio personalizzato, un percorso coerente con le proprie attitudini culturali e con i diversi obiettivi che si prefigge l'offerta formativa.
L'attività didattica si svolge in due periodi distinti e prevede lezioni frontali, laboratori, esercitazioni in aula e in campo oltre che un tirocinio formativo e di orientamento. Gli insegnamenti sono monodisciplinari o integrati; quest' ultimi comporteranno un unico esame finale. 

All'interno dell'offerta formativa sono presenti gruppi di due o più discipline in opzione tra loro nell'ambito delle quali lo studente potrà scegliere quelle che più si addicono ai propri interessi culturali e professionali; non viene esclusa comunque la possibilità di poter indicare nel proprio piano degli studi anche le altre discipline, se considerate quali discipline a scelta. La prova finale per il conseguimento della laurea consiste nella preparazione, da parte dello studente, di un lavoro di tesi originale, risultato di ricerche sperimentali, dal quale risulti l'acquisizione di un'adeguata capacità di lavoro autonomo nella raccolta, elaborazione ed interpretazione di dati su argomenti specifici, coerenti con gli obiettivi del corso di studio. L'offerta formativa è elaborata in modo da assicurare allo studente l'acquisizione delle competenze proprie del corso di studio come analiticamente riportato nell'Allegato di seguito inserito "Matrice delle competenze vs. attività didattiche".

Il corso di Laurea Magistrale in Biologia ambientale, partendo da una base cognitiva di discipline biologiche acquisita con la laurea, vuole approfondire le tematiche che caratterizzano le scienze della vita. Esso è mirato a formare professionisti che hanno acquisito profonde conoscenze sulla biodiversità animale e vegetale, terrestre e marina, di sistemi naturali ed artificiali, così come sull'ambiente e le sue intrinseche relazioni con la componente biologica. I laureati magistrali in Biologia ambientale possono iscriversi, dopo il superamento dell'esame di stato di abilitazione alla professione, all'Ordine Nazionale dei Biologi sezione A e svolgere la sua attività professionale e di consulenza nei settori dell'Ambiente, dell'Industria, della Sanità e degli Enti pubblici e privati.

Il titolo permette l'accesso, previa selezione, ai corsi di dottorato di ricerca in Italia e all'estero secondo le normative internazionali nell'ambito delle Scienze biologiche. In particolare i laureati possono approfondire gli studi attraverso il dottorato di ricerca in Scienze della Terra e dell'Ambiente dell'Università di Catania.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Classificazione Istat delle professioni

  • Biologi e professioni assimilate - (2.3.1.1.1)
  • Botanici - (2.3.1.1.5)
  • Zoologi - (2.3.1.1.6)