Management della pubblica amministrazione

Anno accademico: 
2019/2020
Tipo di corso: 
laurea magistrale
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali
Accesso: 
programmato locale
Classe: 
LM-63 - Scienze delle pubbliche amministrazioni
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il corso di laurea magistrale in Management della Pubblica Amministrazione fornisce competenze e conoscenze relative sia all'analisi delle politiche pubbliche, sia all'analisi e alla gestione di organizzazioni complesse, pubbliche e private. 

Il corso di studio offre infatti, una formazione avanzata e specialistica nel campo dei fenomeni organizzativi, amministrativi, istituzionali e delle politiche pubbliche. Il corso mira a sviluppare le abilità necessarie a svolgere funzioni direttive e di responsabilità, di tipo amministrativo e di supporto all'azione di governo, nelle Istituzioni pubbliche e private.

Nello specifico, il corso consente di acquisire conoscenze relative agli strumenti giuridici, socio-politologici, storici, economici, linguistici che sono necessarie nei processi di gestione delle relazioni interne ed esterne alle Istituzioni, nella definizione e valutazione dei processi di organizzazione e gestione del personale, nella valutazione e gestione dei rischi connessi alla sicurezza interna di ciascuna organizzazione. I contenuti del corso danno ampio spazio al tema della tutela della legalità sia sotto il profilo della prevenzione, sia sotto il profilo della sanzione.

Il corso offre quindi un approccio multidisciplinare alla soluzione di problemi organizzativi e amministrativi di sistemi complessi, in cui ampio spazio è riconosciuto ad esperienze individualizzate di tirocinio. 

L'obiettivo finale è quello di fornire le competenze necessarie al management delle amministrazioni pubbliche e private.

OBIETTIVI FORMATIVI

La laurea magistrale in "Management della Pubblica Amministrazione" si propone di fare acquisire ai laureati una solida preparazione culturale e approfondite conoscenze metodologiche multidisciplinari finalizzate all'esercizio di funzioni d'indirizzo e di decisione, nonché di compiti di responsabilità riguardanti l'organizzazione e la gestione di uffici, attività e risorse umane; di governo dei meccanismi informativi in ingresso e in uscita delle strutture complesse in cui essi svolgono le loro funzioni lavorative, in ambito sia pubblico sia privato. In quest'ultimo caso, il riferimento è in particolare agli organismi che normalmente o prevalentemente svolgono attività che per loro natura implicano rapporti di partenariato, istituzionali e/o negoziali, con strutture pubbliche.

Percorso formativo

A tal fine, il percorso formativo del corso di laurea magistrale è orientato all'acquisizione di conoscenze di livello avanzato e competenze delle discipline giuridiche, economiche, storiche, politologiche, sociologiche, nonché linguistiche. I laureati nella classe saranno così in grado di elaborare condotte e strategie di gestione e controllo di attività amministrative complesse, principalmente pubbliche ma anche private, nei settori della pubblica amministrazione, dei servizi, della sicurezza, delle relazioni economiche. 

Il percorso didattico è articolato per corrispondere alle esigenze conoscitive e metodologiche relative alla formazione dei manager pubblici, in modo peculiare quelli della pubblica sicurezza, degli operatori e dei funzionari delle amministrazioni anche private.

Il percorso didattico tende a consentire la rappresentazione e gestione delle attività e delle problematiche delle strutture amministrative complesse, nei rapporti con il contesto istituzionale, socio-culturale, territoriale.

Pertanto, i laureati del corso di laurea magistrale della classe devono acquisire approfondite conoscenze e competenze metodologiche multidisciplinari, utili allo svolgimento di attività di progettazione e implementazione dei servizi forniti nei diversi settori delle pubbliche amministrazioni. Tali conoscenze e competenze e i relativi lessici disciplinari devono essere declinati anche in una lingua dell'Unione europea, mediante i CFU previsti per l'acquisizione delle competenze linguistiche.

Nel corso di laurea magistrale è prevista l'attivazione di percorsi di studio e di approfondimento orientati secondo profili differenziati in relazione ai vari ambiti di esercizio delle funzioni dirigenziali e manageriali, nel campo delle organizzazioni pubbliche e private. Tali percorsi formativi verranno sviluppati attraverso l'attivazione in particolare di corsi liberi coerenti e in continuità di contenuto anche con le altre attività formative, segnatamente tirocini e prova finale.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Classificazione Istat delle professioni

  • Specialisti della gestione nella Pubblica Amministrazione - (2.5.1.1.1)
  • Specialisti del controllo nella Pubblica Amministrazione - (2.5.1.1.2)
  • Specialisti in pubblica sicurezza - (2.5.1.1.3)
  • Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private - (2.5.1.2.0)
  • Specialisti in risorse umane - (2.5.1.3.1)
  • Specialisti dell'organizzazione del lavoro - (2.5.1.3.2)
  • Professori di scienze giuridiche, economiche e sociali nella scuola secondaria superiore - (2.6.3.2.6)