Manifestazioni d’interesse per l’incarico di Direttore generale dell’Università di Catania

A seguito delle dimissioni dell’avv. Candeloro Bellantoni, con effetto a far data dal 9 dicembre 2019, è stato emanato l’Avviso pubblico finalizzato ad acquisire le manifestazioni d'interesse per la formazione della rosa di nominativi all'interno della quale il rettore individua il soggetto, dotato di elevata qualificazione professionale e della comprovata esperienza pluriennale richiesta dalla disciplina interna, da proporre al Consiglio di amministrazione per la nomina all'incarico di Direttore generale dell'Università di Catania.

L'Università di Catania deve infatti procedere alla nomina del nuovo Direttore generale che, ai sensi dell'articolo 11 del vigente Statuto dell'Ateneo, è l'organo responsabile della complessiva gestione e organizzazione dei servizi, delle risorse strumentali e del personale tecnico-amministrativo dell'Ateneo ed esercita, in particolare, i compiti di cui al comma 2 del medesimo articolo.

Il suddetto incarico ha carattere altamente fiduciario ed è conferito dal Consiglio di amministrazione, su proposta del rettore, sentito il parere del Senato accademico, a persona dotata di elevata qualificazione professionale e comprovata esperienza pluriennale con funzioni dirigenziali (articolo 11, comma 4, Statuto). L'individuazione a opera del rettore avviene — ai sensi dell'articolo 13, comma 5, del Regolamento di Ateneo — nell'ambito di una rosa di nominativi acquisita in esito ad avviso pubblico.

Il termine perentorio per la presentazione delle manifestazioni d'interesse, nelle forme previste dall'Avviso, è fissato alle ore 12.00 del 29 novembre 2019.

Ultima modifica: 
08/11/2019 - 08:04