Università di Catania
Seguici su
Cerca

Pausa estiva 2022

Tutte le nostre sedi saranno chiuse dall'11 al 24 agosto. L'Ufficio di Protocollo generale garantirà l'apertura dalle 8 alle 13.

RNI Grotta Monello

Grotta Monello
Contrada Perciata (Siracusa)

La riserva naturale integrale "Grotta Monello" si trova nel territorio di Siracusa, in contrada Perciata, nel settore orientale dell'altopiano ibleo. La sua genesi è legata alle diverse fasi del processo di dissoluzione carsica dovuto alle acque meteoriche che si infiltrano nel sottosuolo, costituito dalle calcareniti della formazione dei Monti Climiti.

La riserva Grotta Monello, con un'estensione totale di circa 60 ettari, è stata istituita con Decreto n. 615 del 04/11/98 dell'Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Siciliana. Disposta su più livelli, è di particolare importanza per le sue strutture di concrezionamento, tra cui stalattiti e stalagmiti di varie forme e colate concrezionali sulle pareti e sui pavimenti.
La Grotta ospita invertebrati come l'isopode Armadillidium lagrecai Vandel, più conosciuto come Porcellino di Sant'Antonio, la cui presenza è stata il principale motivo per l'istituzione della Riserva Naturale. Tra i vertebrati è possibile incontrare il chirottero Rhinolophus ferrumequinum ferrumequinum Schreber, comunemente detto "Ferro di cavallo maggiore".

L'epigeo della riserva è caratterizzato dal tipico paesaggio dell'altopiano ibleo, dove estese aree pianeggianti sono incise da forre, profonde gole a pareti verticali, come il Vallone Moscasanti che limita a nord-ovest l'area protetta, in cui continuano a mantenersi lembi di vegetazione forestale a macchia ad euphorbia e lecceta. Le aree pianeggianti sono caratterizzate da colture a olivo, mandorlo e carrubo. Nei pressi della grotta si rinviene la rarissima ortica "Urtica rupestris", esclusiva degli Iblei.

All'interno della Riserva è ospitato il Museo del Carsismo Ibleo.