NEWS

Nearshore hazard monitoring and Early Warning System
Classificazione: 
internazionali
Programma: 
Programmi di cooperazione transfrontaliera
Call / Bando: 
INTERREG V-A ITALIA -MALTA 2014-2020
Settore ERC: 
Physical Sciences and Engineering
Ruolo Unict: 
Partner
Durata del progetto in mesi: 
36
Data inizio: 
Giovedì, 1 Marzo 2018
Data fine: 
Lunedì, 1 Marzo 2021
Costo totale: 
€ 1.309.344,21
Quota Unict: 
€ 498.069,63
Coordinatore: 
Università degli studi di Enna "Kore"
Responsabile/i per Unict: 
Enrico Foti
Dipartimenti e strutture coinvolte: 
Dipartimento di Ingegneria civile e architettura
Altri partner: 

Università degli Studi di  Malta, Libero Consorzio Comunale di Ragusa.

ABSTRACT

La costa meridionale siciliana e le isole dell’arcipelago maltese sono altamente esposte a rischi provenienti dall’ambiente marino. Le coste sono soggette a veloce erosione dovuta a fattori sia naturali che antropici che comportano collasso di falesie, l’instaurarsi di fenomeni erosivi localizzati e la possibilità di inondazioni.

Il progetto è volto allo sviluppo di un sistema integrato di monitoraggio, early warning e mitigazione dei rischi provenienti dal mare, con l’obiettivo di segnalare alla popolazione con adeguato anticipo possibilità di inondazioni, erosioni di litorali sabbiosi e crollo di falesie e di attivare misure di salvaguardia atte ad evitare danni alle persone.

Al contempo, il progetto mira allo sviluppo di sistemi di diffusione delle informazioni raccolte verso gli utilizzatori del sistema marino (diportisti, pescatori, sportivi, bagnanti, etc...) mediante una specifica App, al fine di sensibilizzare la popolazione al rischio costiero. La diffusione di tali sistemi tra la popolazione consentirà di disporre di un sistema di allerta che possa arrivare direttamente anche all’utente finale in occasione degli eventi calamitosi.

Nello specifico, il progetto mira a realizzare una linea di intervento, comune ai due Paesi target, che va dal monitoraggio alla proposta di azioni e opere specifiche, per fare fronte ai rischi in oggetto e costruire comunità resilienti nei confronti di catastrofi dovute al rischio-mare.

Gli output prodotti del progetto resteranno operativi sul territorio per il controllo, la gestione e la mitigazione del rischio mare. Si considerino in tal senso la presenza come partner del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, nonché quella come partner associati della Guardia Costiera della Sicilia Orientale e del Dip. Reg. Protezione Civile.

Campagne di sensibilizzazione e formazione saranno rivolte alla popolazione, mentre le procedure operative saranno definite con gli attori coinvolti negli interventi di prevenzione e mitigazione.