Pubblicato il Bando PRIN 2020

Il MUR ha pubblicato il bando PRIN 2020 che destina oltre 700 milioni al finanziamento di progetti di ricerca di rilevante interesse nazionale. Obiettivo del bando è quello di promuovere il sistema nazionale della ricerca, rafforzare le interazioni tra università ed enti di ricerca e favorire la partecipazione italiana alle iniziative nell’ambito del Programma Quadro di ricerca e innovazione dell’Unione Europea.

Soggetti ammissibili a contributo, in qualità di beneficiari, sono tutte le università e le istituzioni universitarie italiane, statali e non statali, comunque denominate, comprese le scuole superiori ad ordinamento speciale, nonché gli enti pubblici di ricerca vigilati dal MUR, aventi sede operativa su tutto il territorio nazionale.

Il programma PRIN finanzia progetti triennali che per complessità e natura, richiedono la collaborazione di unità di ricerca appartenenti ad università ed enti di ricerca.

Ciascun progetto deve prevedere un costo massimo di 1.200.000 euro e un numero di unità di ricerca da 1 a 5; nel caso in cui siano previste più unità di ricerca, esse debbono necessariamente afferire a diversi atenei/enti.

I progetti possono affrontare tematiche relative a qualsiasi campo di ricerca nell’ambito dei tre macrosettori determinati dall’ERC: Scienze della vita (LS); Scienze fisiche, chimiche e ingegneristiche (PE); Scienze sociali e umanistiche (SH); e dei relativi settori (riportati nell’allegato 1 al bando).

Tutti i costi del progetto sono coperti dal finanziamento MUR, tranne quelli relativi al personale dipendente a tempo indeterminato, che restano a carico dell’ateneo/ente sede dell’unità di ricerca.

Il bando prevede nello specifico, l’attivazione di un’unica procedura di finanziamento con apertura di finestre annuali per la presentazione di progetti di ricerca anche negli anni 2021-2022.

La dotazione complessiva disponibile per l’anno 2020 è pari a 178.943.692,36 euro (al netto della quota di 5.534.340,99 euro destinata alle attività di valutazione e monitoraggio) mentre circa 18 milioni sono riservati a progetti presentati da under 40 alla data del presente bando.

Per gli anni 2021-2022 le risorse ordinarie destinate al PRIN si avvarranno degli importi rispettivamente di 250 milioni e di 300 milioni di euro.

Reintrodotto nel bando il meccanismo di erogazione diretta del contributo agli atenei e/o enti sedi delle unità di ricerca, che avverrà in un’unica soluzione anticipata. Altra novità è una nuova e semplificata procedura di valutazione dei progetti.

Scadenze e assistenza

I termini per la presentazione delle proposte progettuali per la finestra 2020 vanno dal 25 novembre 2020 al 26 gennaio 2021.

La domanda dovrà essere presentata entro le ore 15 del 26 gennaio 2021, pena l’impossibilità di accedere alla procedura e la conseguente esclusione del progetto dalla partecipazione al bando, solo attraverso procedure web-based.

Sul sito del PRIN sono disponibili tutti gli allegati al bando e il fac-simile per la presentazione delle domande; la modulistica compilabile è disponibile a partire dalle ore 15 del 25 novembre 2020.

Per assistenza è possibile contattare l'Area della Ricerca di Ateneo - Servizio ricerca nazionale ai seguenti recapiti: +39 095 4787 420 / 412 / 407; ac.ari@unict.it.

Ultima modifica: 
11/11/2020 - 07:46