Scienze ambientali e naturali

Anno accademico: 
2021/2022
Tipo di corso: 
laurea
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali
Accesso: 
non programmato
Classe: 
L-32 Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il corso di laurea in Scienze ambientali e naturali si articola in tre anni e prevede un biennio comune per tutti gli studenti e, un terzo anno a scelta tra due indirizzi, l'uno di tipo ambientale e l'altro naturalistico. Il corso prepara ad attività professionali nel campo della gestione dei problemi ambientali che richiedano operatori culturali capaci di un approccio eco-sistemico. 

Organizzazione

L'ambiente viene studiato con metodo scientifico come sistema integrato tra la componente abiotica e biotica. Lo studio è incentrato sull'analisi di processi e problemi riguardanti l'ambiente e la natura e tende a fornire un'ampia preparazione sia teorica che applicativa nel campo ambientale e naturalistico. Lo studio teorico è integrato con attività sul campo e tirocini formativi. Nel primo anno di corso, una quota dello studio è dedicata ad insegnamenti di Chimica, Fisica e Matematica, che forniscono gli strumenti necessari per l'analisi e lo studio con metodo scientifico delle problematiche ambientali e naturalistiche. Contemporaneamente sono fornite conoscenze geologiche e biologiche di base. Negli altri due anni di corso si completa sia la formazione naturalistica, con discipline geologiche e biologiche, che quella ambientale con discipline riguardanti l'economia ambientale, la fisica dell'ambiente e il monitoraggio ambientale. 

Sono previste esperienze in laboratorio e sul campo nell'ambito dei diversi insegnamenti e tirocini formativi e di orientamento da svolgere in strutture esterne all'Ateneo. 

SBOCCHI PROFESSIONALI

Le qualifiche professionali acquisite in questo corso sono quelle di tecnici dell'ambiente e del controllo ambientale e di operatori naturalistici. I laureati possono trovare occupazione presso: uffici tecnici degli enti pubblici territoriali, enti gestori di parchi e riserve naturali, orti botanici, giardini storici, giardini zoologici, erbari, musei di scienze naturali, centri e istituti didattici, centri escursionistici e di turismo ecologico.

I aureati potranno inoltre inserirsi in studi professionali multidisciplinari nell'ambito di attività di: valutazione di impatto ambientale, analisi e conservazione di ecosistemi naturali, educazione ambientale, divulgazione delle conoscenze naturalistiche e di recupero, valorizzazione e tutela dei beni ambientali e naturalistici. 

Classificazione Istat delle professioni

  • Tecnici del controllo ambientale - (3.1.8.3.1)
  • Tecnici forestali - (3.2.2.1.2)
  • Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi - (3.4.1.5.1)
  • Insegnanti nella formazione professionale - (3.4.2.2.0)