Unict, sei edifici riqualificati grazie al MUR

Buone notizie per gli edifici dell'Università di Catania: grazie a un importante cofinanziamento del Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR), entro il 2022 saranno avviati lavori di riqualificazione e adeguamento di sei immobili dell'ateneo, già inseriti nel Programma triennale dei lavori pubblici.

Il cofinanziamento, ottenuto nell’ambito di un programma di Edilizia Universitaria del MUR, ammonta a quasi 12,5 milioni di euro, pari al 46% dell’importo complessivo degli interventi necessari, stimato in 27.324.000 di euro. 

Gli edifici interessati dai lavori di riqualificazione sono Palazzo Boscarino (Dipartimento di Giurisprudenza) e l’Edificio 2 della Cittadella Universitaria (Dipartimento di Scienze del farmaco e della salute). Previsti anche interventi di adeguamento e messa in sicurezza dell’edificio di via Ramondetta (Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali) e di riqualificazione e messa a norma dei laboratori del Dipartimento di Scienze Chimiche della Cittadella Universitaria.

Saranno realizzati anche interventi di adeguamento delle acque meteoriche della Cittadella Universitaria e degli impianti antincendio di alcuni edifici della stessa (Polifunzionale, Didattica e Laboratori di Ingegneria e i dipartimenti di Architettura e Matematica), Palazzo delle Scienze e Palazzo Fortuna.

Ultima modifica: 
07/06/2021 - 09:53