Chimica

Anno accademico: 
2019/2020
Tipo di corso: 
laurea
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze Chimiche
Accesso: 
non programmato
Classe: 
L-27 Scienze e tecnologie chimiche
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il corso di laurea in Chimica forma laureati in possesso di abilità e conoscenze di base di carattere chimico, coniugate ad un'adeguata padronanza di aspetti teorici e applicativi, utili per l'inserimento in attività lavorative che richiedono familiarità con gli aspetti innovativi della tecnologia chimica.

Il percorso formativo è articolato in modo da fornire sufficienti elementi di base di matematica e fisica nonché un'adeguata conoscenza dei diversi settori disciplinari della chimica nei suoi aspetti teorici, sperimentali e tecnologici.

Le competenze acquisite permettono al laureato di adeguarsi all'evoluzione della disciplina, di interagire con le professionalità culturalmente contigue e di continuare gli studi nei corsi di laurea magistrale. In tale contesto è di particolare importanza l'intensa attività di laboratorio, distribuita su circa 40 CFU, corrispondenti a circa 480 ore di frequenza effettiva degli studenti nelle strutture dedicate ai laboratori didattici.

Requisito per il conseguimento del titolo triennale è l'acquisizione di 180 CFU, maturati attraverso il superamento di 20 esami e della prova finale.

OBIETTIVI FORMATIVI

L'obiettivo formativo principale del corso di laurea in "Chimica" riguarda la formazione di un laureato che possieda le abilità e le conoscenze di base di carattere chimico utili per l'inserimento in attività lavorative che richiedono familiarità col metodo scientifico, capacità di analisi di problemi chimici e di messa a punto di metodi di risoluzione, applicazione di tecniche e metodi chimici innovativi e utilizzo di apparecchiature scientifiche complesse alla conclusione del corso o dopo il completamento di ulteriori studi di perfezionamento (master).

Le competenze acquisite permettono al laureato di adeguarsi all'evoluzione della disciplina, di interagire con le professionalità culturalmente contigue e di continuare gli studi nei corsi di laurea magistrale. In tale contesto è di particolare importanza l'intensa attività di laboratorio, distribuita su circa 40 CFU, corrispondenti a circa 480 ore di frequenza effettiva degli studenti nelle strutture dedicate ai laboratori didattici.

L'acquisizione delle conoscenze e delle abilità previste dal corso sarà verificata non solo attraverso le prove d'esame dei diversi insegnamenti, ma anche attraverso il monitoraggio continuo della capacità a risolvere esercitazioni numeriche in aula e dell'abilità a svolgere le attività di laboratorio.

L'organizzazione didattica proposta è, in linea di massima, conforme al modello elaborato dalla Società Chimica Italiana riguardante i contenuti di base per i corsi di laurea attivati nella Classe L-27 ("Core Chemistry"). Di conseguenza saranno fornite:

  • conoscenze di base della chimica inorganica, organica, chimica-fisica, analitica, chimica industriale e biochimica per un minimo di 52 CFU;
  • conoscenze di modelli teorici del chimismo, della reattività chimica e della struttura di molecole e fasi complesse per un minimo di 17 CFU;
  • conoscenze degli aspetti di realizzazione di reazioni e processi chimici, e metodologie diagnostiche correlate per un minimo di 18 CFU;
  • conoscenze sulle proprietà di classi di prodotti chimici e materiali, e sulle connesse problematiche di manipolazione chimica per un minimo di 18 CFU;
  • conoscenze ed esperienze approfondite di metodiche sperimentali e strumentali di laboratorio per un minimo di 14 CFU;
  • competenze per reperire, elaborare e presentare, anche mediante metodologie informatiche, risultati di ricerche sperimentali, bibliografiche, dati tecnici e di carattere brevettuale per un minimo di 6 CFU.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Classificazione Istat delle professioni

  • Tecnici chimici - (3.1.1.2.0)