Scienze geologiche

Anno accademico: 
2019/2020
Tipo di corso: 
laurea magistrale
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali
Accesso: 
non programmato
Classe: 
LM74 - Scienze e tecnologie geologiche
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il corso di laurea magistrale in "Scienze geologiche" ha la finalità di fornire la preparazione necessaria per la comprensione dei processi e dei materiali geologici e l'applicazione di queste conoscenze ai diversi ambiti lavorativi.

Ammissione al corso

Il corso di laurea magistrale in "Scienze geologiche" è a numero non programmato. Per essere ammessi occorre essere in possesso di un diploma di laurea o di altro titolo conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente. Viene fissato come requisito curriculare minimo per l'ammissione al corso di laurea magistrale il conseguimento, nel corso della laurea di primo livello, di almeno 60 cfu su discipline dei settori GEO/01-11. 
La verifica dell'adeguatezza della preparazione avviene attraverso una prova che si tiene di norma all'inizio dell'anno accademico consistente nella esecuzione di un profilo geologico e di un test su nozioni base di paleontologia, stratigrafia e petrografia. I dettagli della prova sono descritti nel regolamento didattico del corso di laurea. 

Organizzazione del corso

Il corso si articola in due anni e prevede un totale di 12 corsi così suddivisi nei seguenti ambiti:

  • Geologico paleontologiche 24 Cfu
  • Petrografiche e petrografico applicative 30 Cfu
  • Geomorfologiche e geologiche applicative 15 Cfu
  • Affini ed integrative 12 Cfu
  • A scelta dello studente 12 Cfu

All'interno di ciascun ambito lo studente potrà scegliere tra le discipline proposte dal corso quelle che più si addicono ai propri interessi culturali e professionali.

La prova finale per il conseguimento della laurea - 27 crediti, dei quali 3 connessi alla verifica delle abilità informatiche - consiste nella preparazione, da parte dello studente, di un lavoro di tesi originale, risultato di ricerche sperimentali, dal quale risulti l'acquisizione di un'adeguata capacità di lavoro autonomo nella raccolta, elaborazione ed interpretazione di dati su argomenti specifici del corso di laurea

Nell'ambito dei corsi sono previste:

  • attività didattica frontale (con 7 ore di lezioni frontali per ciascun credito formativo)
  • attività di laboratorio o esercitazione (con 12 ore di esercitazioni assistite per ciascun credito formativo)
  • attività di terreno ed escursioni (con 12 ore di attività sul terreno assistita per ciascun credito formativo).

Lo studente potrà svolgere attività di tirocinio in privati e pubbliche amministrazioni che in precedenza abbiano stilato opportuna convenzione con l'Università di Catania. 

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha l'obiettivo di formare dottori magistrali con conoscenze e capacità approfondite nei campi della Paleontologia, Sedimentologia, Geologia strutturale e geodinamica, Geologia Regionale, Petrografia e Petrologia, Mineralogia e Petrografia applicata, Geofisica, Geologia applicata.

Nell'ambito delle suddette conoscenze i laureati debbono possedere:

  • competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione;
  • padronanza del metodo scientifico di indagine e delle tecniche di analisi dei dati
  • capacità operative per la gestione ed integrazione di informazioni provenienti da diversi settori dell'indagine geologica

La strutturazione del corso può essere descritta attraverso il raggruppamento degli insegnamenti in aree di apprendimento con finalità didattiche omogenee e che rispondono a precise richieste professionali.

Area di apprendimento geologico paleontologica e informatica
Risponde alle richieste provenienti da destinazioni professionali inerenti la cartografia geologica di base e tematica, la valutazione prevenzione e monitoraggio dei rischi geologici; la redazione, per quanto attiene gli aspetti geologici, di piani per l'urbanistica, il territorio, l'ambiente e le georisorse, lo studio per la valutazione dell'impatto ambientale e la valutazione ambientale strategica.

Area di apprendimento Petrografico e petrografico applicativo
Risponde alle richieste provenienti da destinazioni professionali inerenti la cartografia geologica di base e tematica, l'analisi, recupero e gestione di siti degradati e siti estrattivi dismessi, il reperimento, valutazione anche economica, e gestione delle georisorse, la direzione delle attività estrattive

Area di apprendimento geologico applicativo ed ingegneristica
Risponde alle richieste provenienti da destinazioni professionali inerenti l'analisi, prevenzione e mitigazione dei rischi geologici, idrogeologici e ambientali, lo studio per la valutazione dell'impatto ambientale e la valutazione ambientale strategica

Area di apprendimento geofisica
Risponde alle richieste provenienti da destinazioni professionali inerenti le indagini geofisiche per l'esplorazione del sottosuolo e studi geologici applicati alle opere d'ingegneria

Sulla base di queste premesse, il corso di laurea fornisce una preparazione avanzata nei principali campi delle Scienze Geologiche, che è da intendersi quale integrazione di adeguate conoscenze ed abilità già maturate con il conseguimento della laurea di primo livello. Tra queste è richiesta la conoscenza, in forma scritta ed orale, di almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito della competenza specifica e per lo scambio di informazioni generali.

Allo scopo di ottemperare agli obiettivi formativi il corso di laurea magistrale prevede 66 cfu dedicati ad approfondimenti delle conoscenze negli ambiti caratterizzanti con particolare riferimento a:

  • gli ambienti marini e le ricostruzioni paleoecologiche;
  • i principali processi geodinamici attivi e dei loro effetti, di corto e lungo periodo su base regionale;
  • le testimonianze relitte dell'attività geologico-geodinamica passata;
  • le indagini petrografiche e petrologiche;
  • le applicazioni minero-petrografiche e le georisorse;
  • la geologia ambientale, la normativa geologica la meccanica delle rocce e l'analisi dei criteri di intervento e mitigazione dei rischi di frana.

Le attività affini ed integrative previste riguardano approfondimenti in ambito geofisico e ingegneristico. 

Alla prova finale sono dedicati 24 cfu, mentre i restanti 12 cfu sono destinati alla libera scelta degli studenti grazie ai quali lo studente può approfondire le conoscenze esplicitate nelle diverse aree di apprendimento anche attraverso lo svolgimento di attività di tirocinio fino a un massimo di 6 cfu.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il laureato nel corso di laurea magistrale in "Scienze Geologiche" prepara per lo sbocco occupazionale in numerosi ambiti pubblici e privati in cui è prevista la figura professionale del Geologo.

I laureati potranno iscriversi all'Ordine Professionale dei Geologi previo superamento delle previste prove di esame.

Il titolo permette l'accesso previa selezione ai corsi di dottorato di ricerca in Italia e all'estero secondo le normative internazionali nell'ambito delle Scienze della Terra. In particolare i laureati potranno approfondire gli studi attraverso il Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra e dell'Ambiente istituito dall'Università di Catania.

Classificazione Istat delle professioni

  • Geologi - (2.1.1.6.1)
  • Paleontologi - (2.1.1.6.2)
  • Geofisici - (2.1.1.6.3)
  • Idrologi - (2.1.1.6.5)