Violenza domestica: segni d'allarme

IL BANDO È GIÀ SCADUTO

INFORMAZIONI GENERALI

Anno accademico: 
2019/2020
Tipo: 
Corso di perfezionamento
Decreto di emanazione:
D.R.
192
23/01/2020
Data di pubblicazione: 
Giovedì, 23 Gennaio 2020
Data di scadenza: 
Venerdì, 20 Marzo 2020
Posticipo data di scadenza di presentazione delle domande: 
Lunedì, 29 Giugno 2020

OBIETTIVI: Il Corso universitario ha come obiettivo la formazione e il perfezionamento di medici  che operano in Pronto Soccorso, per migliore le capacità di riconoscimento e gestione della violenza domestica, e prevenirne le manifestazioni più gravi. Il Corso, nello specifico, intende formare e perfezionare i medici per metterli in condizioni di:

  • accoglienza e indici di sospetto (psicologici, anamnestici, fisici), ed eventuale screening (domande di approfondimento);
  • acquisizione del consenso informato al trattamento dati ed alla acquisizione delle prove giudiziarie (in caso di violenza sessuale);
  • il consenso informato deve essere articolato e comprensivo di tutte le situazioni in cui e' indispensabile che l'operatrice/l'operatore sanitaria/o abbia il consenso a procedere da parte della donna;
  • anamnesi accurata con storia medica dell'aggressione o delle condizioni di rischio, se non dichiarata;
  • esame obiettivo completo;
  • acquisizione delle prove (eventuale documentazione fotografica, tamponi, ecc.);
  • esecuzione degli accertamenti strumentali e di laboratorio;
  • esecuzione delle profilassi e cure eventualmente necessarie;
  • richiedere consulenze.

DESTINATARI: Possono accedere al Corso coloro i quali siano in possesso di una laurea magistrale in Medicina e Chirurgia. Il corso è rivolto a coloro che intendono consolidare conoscenze e competenze sulla gestione della violenza domestica,  preferibilmente medici che intendono operare in Medicina di Urgenza e Pronto soccorso

STRUTTURA: L'attività formativa del Corso  prevede 10 CFU per un totale di 250 ore, per una durata complessiva di 4 mesi. Il Corso è aperto a un numero massimo di  40 allievi e sì potrà attivare con un minimo di 10 iscritti. Il Comitato Scientifico si riserva di attivare il Corso anche in mancanza del numero minimo, purché le risorse disponibili siano tali da garantire la copertura finanziaria. Gli iscritti che, a giudizio del Comitato tecnico scientifico, avranno svolto e concluso con profitto il corso avranno diritto al riconoscimento di 10 crediti formativi universitari (CFU).

 

Altri documenti legati al bando: 

PROCEDURA DI ISCRIZIONE