Economia

Anno accademico: 
2017/2018
Tipo di corso: 
laurea
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Economia e Impresa
Accesso: 
programmato locale
Classe: 
L-33 Scienze economiche
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il Corso di Laurea in Economia è incardinato nella classe L-33 Scienze economiche ed afferisce al Dipartimento di Economia e Impresa. L'offerta didattica del Corso presenta ventisette insegnamenti suddivisi in insegnamenti di base, caratterizzanti, affini/integrativi ed extra-curriculari. Il percorso formativo del Corso prevede che lo studente sostenga venti esami distribuiti sui tre anni curriculari. Ai fini del conseguimento della Laurea, lo studente deve acquisire 180 crediti (CFU), secondo le modalità riportate nell'offerta formativa. Il percorso si conclude con una prova finale, alla quale sono attribuiti 6 CFU, che consiste nell'elaborazione di un saggio finale su un argomento, concordato con il docente relatore, che costituisce un approfondimento e/o un'applicazione di quanto appreso nello studio delle discipline previste nel piano di studio.

Il Corso si propone di fornire ai laureati la conoscenza delle discipline economiche, la capacità di utilizzo degli strumenti matematico-statistici e dei principi aziendali nonché dei principali istituti dell'ordinamento giuridico. Obiettivo è anche quello di acquisire una buona conoscenza dei metodi di ricerca scientifica e le competenze necessarie per il rilevamento ed il trattamento dei dati, utili all'analisi economica nelle sue diverse applicazioni. In questa ottica, gli insegnamenti impartiti afferiscono a diverse aree e campi disciplinari, come quello economico, matematico-statistico, aziendale e giuridico. Ciò consentirà ai laureati in Economia di potere affrontare con buona padronanza le diverse problematiche relative al funzionamento dei moderni sistemi economici e in particolare dei sistemi produttivi.

I risultati di apprendimento attesi sono espressi tramite i Descrittori europei del titolo di studio e possono essere così riassunti:

  • conoscenza e capacità di comprensione dei principali temi afferenti all'analisi dei mercati, all'organizzazione delle attività produttive, al funzionamento del mercato del lavoro, nonché al ruolo della politica economica e dell'intervento pubblico finalizzato a migliorare l'efficienza allocativa delle risorse, la redistribuzione delle risorse e la stabilizzazione macroeconomica;
  • capacità di applicare le conoscenze acquisite, attraverso il corretto utilizzo di strumenti logico - matematici nell'analisi delle principali variabili economiche (reddito, prezzi, occupazione, investimenti);
  • autonomia di giudizio, ossia capacità di valutare in modo critico cause ed effetti dei più rilevanti fenomeni economici;
  • capacità di comunicare ed interagire con altri individui, utilizzando il linguaggio tecnico, economico e giuridico, in modo appropriato e facendo ricorso agli strumenti della moderna comunicazione;
  • capacità di apprendimento teorico-pratica, ossia sia sotto il profilo concettuale che del saper fare.

Per sviluppare la parte teorico-pratica dell'apprendimento (“ saper fare” ) si propongono, nell'ambito del percorso formativo, attività di tirocinio formativo e di orientamento, seminari professionalizzanti e laboratori di approfondimento di competenze statistico-informatiche e linguistiche.

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi specifici del Corso sono quelli di fornire ai laureati una congrua conoscenza delle discipline economiche, un'adeguata capacità di utilizzo degli strumenti matematico-statistici ed una buona padronanza dei principi aziendali e dei principali istituti dell'ordinamento giuridico che assumono rilevanza nell'ambito dei rapporti economici. A questo scopo, si è dato spazio ad insegnamenti che afferiscono a diverse aree e campi disciplinari, come quello dell'economia politica, dell'economia-aziendale, della matematica, della statistica e del diritto. Alla fine del percorso formativo, i laureati in Economia potranno, così, affrontare con buona padronanza le diverse problematiche relative al funzionamento dei moderni sistemi economici e in particolare dei sistemi produttivi.

Il percorso didattico prevede il superamento di venti esami nell'arco di tre anni accademici. Il regolamento del corso di studio indica gli insegnamenti impartiti e la loro distribuzione per ciascuno dei tre anni curriculari e dei semestri all'interno dei singoli anni. A livello di singoli insegnamenti, ogni aspetto relativo alla didattica (obiettivi formativi, pre-requisiti richiesti allo studente, organizzazione e metodi didattici, frequenza delle lezioni, testi di riferimento, prove d'esame, materiale didattico e programma del corso) è specificato nel relativo syllabus.

SBOCCHI PROFESSIONALI

  • Segretari amministrativi e tecnici degli affari generali - (3.3.1.1.1)
  • Contabili - (3.3.1.2.1)
  • Economi e tesorieri - (3.3.1.2.2)
  • Tecnici dell'organizzazione e della gestione dei fattori produttivi - (3.3.1.5.0)