Palazzo Sangiuliano

Indirizzo: 
Piazza Università 16 - 95131 Catania

Il Palazzo Sangiuliano, situato di fronte al Palazzo Centrale dell'Università, ospita oggi gli uffici amministrativi dell'Ateneo.

Progettato dall'architetto palermitano Giovan Battista Vaccarini, il palazzo fu costruito nel 1738. La facciata - la cui costruzione ed evoluzione rispecchia le vicende storiche della famiglia dei marchesi di Sangiuliano e quelle relative alla ricostruzione dell’intera città di Catania avvenuta nel XVIII secolo – mantiene l’antico ingresso del quale rimangono alcune lapidi che ricordano gli ospiti illustri che vi hanno soggiornato, fra questi anche il Re d’Italia Vittorio Emanuele III con la Regina Elena.

Gli eventi sismici avvenuti nel corso dei secoli non hanno intaccato la struttura settecentesca della fabbrica, ma le trasformazioni intervenute dall’Ottocento sino alla seconda metà del Novecento ne hanno modificato l’aspetto esteriore e distributivo interno. Comunque risultano ancora leggibili le fasi che ne hanno caratterizzato la storia costruttiva. Il palazzo è stato più volte rimaneggiato e reso simile al Palazzo Centrale dell'Università che lo fronteggia. Costruito con vari marmi policromi è il maestoso portone (e la tribuna d'onore soprastante, di sicura ideazione vaccariniana), fiancheggiato da due colonne di marmo, recuperate da qualche edificio d'epoca romana, forse dal teatro. Al culmine dell'arco è posto un doppio stemma, a sinistra dei Paternò Castello, committenti del palazzo, a destra quello degli Asmundo, altra importante famiglia patrizia catanese, da cui era derivato a questo ramo cadetto dei Paternò il marchesato di Sangiuliano nel 1702.

All'interno ha una corte quadrangolare sulla quale si affacciano le finestre dei piani superiori. Sempre di Vaccarini è l'invenzione dell'originale scalinata a due rampe con portico a colonne posto in fondo alla corte interna, in asse con il portone. Nei primi anni del XX secolo Palazzo Sangiuliano ospitava il Teatro Machiavelli, nel quale recitava il grande attore catanese Angelo Musco, recentemente restituto dall'Università alla città.

Acquisito nel 1981