PO FESR 2014-2020, approvazione avviso pubblico per la concessione e l’erogazione delle agevolazioni previste dall’Azione 1.2.3

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana l’approvazione dell'Avviso pubblico per la concessione e l’erogazione delle agevolazioni previste dall’Azione 1.2.3 "Supporto alla realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo su poche aree tematiche di rilievo e all’applicazione di soluzioni tecnologiche funzionali alla realizzazione delle strategie di S3 (da realizzarsi anche attraverso la valorizzazione dei partenariati pubblico-privati esistenti)". La dotazione finanziaria complessiva ammonta a circa 124 milioni di euro, ripartita tra i sei ambiti della Strategia regionale per la Specializzazione Intelligente (Agroalimentare; Economia del Mare; Energia, Scienze della Vita; Smart Cities and Communities; Turismo, Beni Culturali e Cultura) nella misura di 20 milioni per ogni ambito e di 4 milioni circa da utilizzare all’interno dell’ambito al quale concorrono più iniziative e il cui importo del contributo concedibile per singolo progetto è inferiore a 20 milioni.

Con riferimento ai sei ambiti della S3, sono stati individuati i docenti referenti e gli Atenei responsabili del coordinamento, così come da tabella di seguito riportata. 

Ambito tematico S3 Referente per Unict Ateneo responsabile del coordinamento
Scienze della vita Prof. Renato Bernardini Università degli Studi di Catania
Energia Prof. Antonio Terrasi Università degli Studi di Palermo
Smart Cities & Communities Prof. Salvatore Cafiso Università degli Studi di Enna “KORE”
Turismo, Beni Culturali e Cultura Prof.ssa Anna Gueli Università degli Studi di Palermo
Economia del mare Prof. Matteo Ignaccolo Università degli Studi di Messina
Agroalimentare Prof.ssa Alessandra Gentile Università degli Studi di Messina

Ogni progetto dovrà essere presentato da un raggruppamento temporaneo che comprenda almeno 5 imprese, 3 organismi di ricerca e 2 ulteriori soggetti, individuati tra incubatori, PST, Aziende sanitarie, Distretti Tecnologici, e prevedere un contributo concedibile compreso tra 10 e 20 milioni. Le spese ammissibili relative agli Organismi di ricerca sono ammesse al finanziamento fino al 100%.

Le agevolazioni saranno concesse sulla base di una procedura a due fasi:

  • Fase 1: istanza preliminare e valutazione di massima;
  • Fase 2: presentazione domanda di contributo e valutazione.

L’istanza preliminare potrà essere presentata fino alle 12 del 26 dicembre 2017.

Ultima modifica: 
10/11/2017 - 09:37