"Eusair", a Catania il terzo forum della Strategia Ue per la Regione adriatico-ionica

Si terrà a Catania il 24 e 25 maggio il forum della strategia macroregionale Adriatico Ionica (IAI) e della strategia macroregionale “European Union Strategy for the Adriatic and Ionian Region” (EUSAIR) a conclusione dell’anno di presidenza italiana.

Il forum avrà inizio alle 14 di giovedì 24 maggio, dopo l’incontro dei Ministri degli Esteri degli otto Paesi della strategia: Italia, Croazia, Grecia e Slovenia, Paesi membri dell’Unione europea; Albania, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro e Serbia, Paesi candidati.

La strategia macroregionale "Eusair" ha un forte significato politico per i Paesi coinvolti e per la stessa Ue: non prevedendo fondi, legislazione o istituzioni aggiuntive (secondo la cosiddetta “regola dei tre no”), ha la finalità di organizzare le risorse disponibili (a livello europeo, nazionale e regionale) fornendo un impulso sia al percorso di integrazione europea dei Balcani sia ad un migliore utilizzo dei fondi comunitari e nazionali.

La macrostrategia trae beneficio dall'esperienza di un ventennio nell'ambito dell'IAI che, oltre a sviluppare specifiche attività progettuali in diversi campi di cooperazione, turismo, ambiente, istruzione, cultura, rappresenta un punto di riferimento per la società civile che opera e lavora nella regione adriatico-ionica.

La strategia, in fase di attuazione, è caratterizzata da un sistema di governance articolato e complesso, che prevede, da parte italiana, sia un coinvolgimento del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, sia della Presidenza del Consiglio (Dipartimento per le Politiche di Coesione e Dipartimento per le Politiche europee).

L’Italia - che quest’anno ha detenuto la Presidenza della Strategia - è capofila insieme con la Serbia, del tema dell’interconnettività come strumento fondamentale di sviluppo e integrazione dell’area ed è fortemente impegnata nell’identificazione di alcuni progetti prioritari in particolare nel settore dell’energia e dei trasporti, e nell’identificazione dei fondi necessari alla loro realizzazione.

Il forum di Catania vedrà la partecipazione di commissari e alti rappresentanti dell’Unione europea, insieme con esponenti di governi nazionali, regionali e locali degli otto Paesi coinvolti, con l’obiettivo di promuovere un confronto sulle prospettive dell’EUSAIR, incoraggiare il dialogo tra i partner finanziari, incluse le autorità dei programmi dell’Unione europea, e gli attori strategici per superare le lacune tra gli obiettivi della strategia e le possibilità di finanziamento delle azioni programmatiche.

Il forum sarà il contesto per identificare le opportunità di sviluppo e crescita nell’ambito dei quattro pilastri della strategia comune: la sostenibilità del mare, le reti di trasporto ed elettriche, panel in cui l’Italia sarà leader, l’ambiente e il turismo sostenibile, e sarà l’occasione per rafforzare la collaborazione e i partenariati tra le regioni adriatico-ioniche e tutti gli attori in essa coinvolti.

Segui la diretta streaming (Zammù TV)

Giovedì 24 maggio 2018

Venerdì 25 maggio 2018

Ultima modifica: 
17/05/2018 - 16:22