“Raccontare la Sicilia, raccontare il Mediterraneo”, gli ammessi al workshop di giornalismo

Sono 30 i giovani ammessi a partecipare al workshop di giornalismo Raccontare la Sicilia. Raccontare il Mediterraneo, organizzato dalla Fondazione Dse e dal magazine Sicilian Post in collaborazione con il dipartimento di Scienze umanstiche dell’Università di Catania e la Scuola Superiore di Catania, che ospiterà l’evento dal 27 al 30 settembre. Si tratta di Clara Artale; Daria Baglieri; Andrea Bianchi; Giuseppe Cannata; Hermes Carbone; Andrea Cassisi; Laura Cavallaro; Maria Stefania D'Angelo; Isabella Daniele; Fabio Fancello; Giulia Imbrogiano; Benedetta Intelisano; Daniela Marsala; Giuseppe Mendolia Calella; Paolo Francesco Minissale; Nicoletta Nativo; Joshua Nicolosi; Paolo Antonio Pagano; Martina Palumbo; Ingrid Perini; Francesca Rita Privitera; Francesco Raciti; Laura Rondinella; Maria Rosso; Antonia Russo; Maria Schilirò; Olga Stornello; Andrea Tisano; Paola Tricomi; Adriano Agatino Zuccaro.

La commissione giudicatrice – composta da Domenico Ciancio Sanfilippo, condirettore La Sicilia; Giuseppe Di Fazio, presidente del comitato scientifico della Fondazione Dse; Maria Caterina Paino, direttore del Disum; Francesco Priolo, presidente della Scuola Superiore di Catania; Giorgio Romeo, direttore del Sicilian Post; Lina Scalisi, coordinatrice della classe di Scienze umanistiche e sociali della Scuola Superiore di Catania - ha infatti deciso, in considerazione dell’alto numero di domande (quasi un centinaio, pervenute da tutta Italia) e del buon livello complessivo degli elaborati, di aumentare il numero dei partecipanti, inizialmente previsto per 25.

I candidati selezionati dovranno, come da bando, confermare la propria partecipazione entro sabato 15 settembre 2018, inviando una email all’indirizzo del workshop. Per coloro che provengono da fuori Catania, e che ne avessero necessità, è stata prevista una convenzione speciale con una residenza universitaria in città.

Ultima modifica: 
14/09/2018 - 08:48