Fisica medica

Area: 
Non medica
Anno accademico: 
2017/2018
Area disciplinare: 
Area dei Servizi Clinici
Ordinamento: 
D.M. 68/2015
Dipartimento: 
Scienze mediche, chirurgiche e tecnologie avanzate “G.F.Ingrassia”
Direttore / Coordinatore: 
Prof. Anna Maria Gueli
Durata: 
3 anni
Scadenza bando: 
Venerdì, 15 Settembre 2017
Classe: 
Fisica Sanitaria
Tipologia: 
Autonoma

CARATTERISTICHE

Obiettivi formativi: 
Obiettivi formativi di base:
Lo specializzando deve apprendere le conoscenze fondamentali di Fisiologia, Biologia, Genetica, Anatomia, Biochimica e Farmacologia. Le conoscenze dello specializzando vanno integrate con la conoscenza di metodi matematici. Deve sviluppare le conoscenze di Fisica delle Radiazioni Ionizzanti e non Ionizzanti e le tematiche associate di Dosimetria e Radiobiologia. Deve essere edotto sugli aspetti fondamentali di Biofisica, di Statistica, di Informatica e di Elettronica per la Medicina. Lo specializzando deve saper utilizzare le principali strumentazioni di misura utilizzate in campo medico.
 
Obiettivi formativi della tipologia della Scuola (Caratterizzanti):
Nell’ambito delle Terapie Radianti lo specializzando deve apprendere le conoscenze fondamentali di dosimetria di base e dosimetria clinica in radioterapia con fasci esterni ed in brachiterapia. Deve conoscere le tecniche più avanzate di trat-tamento radioterapeutico. Deve saper collaborare alla programmazione e realizzazione di protocolli terapeutici e alla messa a punto di metodi di sperimentazione clinica. Inoltre lo specializzando deve acquisire le basi teorico-pratiche che permettono la realizzazione di un piano di trattamento con radiazioni ionizzanti e non ionizzanti. Deve sapere realizzare programmi di garanzia e controlli di qualità nell'uso terapeutico delle radiazioni.
Nell’ambito della Diagnostica per Immagini lo specializzando deve apprendere le conoscenze fondamentali di metodi e tecniche di formazione delle immagini. Inoltre lo specializzando deve acquisire le basi teoriche pratiche della teoria dei traccianti, di medicina nucleare, di impianti per diagnostica clinica (TAC, RMN, ecografia, gamma-camera, SPECT, PET, endoscopia, microscopie, fluorescenza, spettrofotometria). Lo specializzando deve saper pianificare e realizzare programmi di garanzia, controlli di qualità e dosimetria clinica in diagnostica per immagini anche al fine della protezio-ne del paziente.
Nell’ambito dei Sistemi Informativi Ospedalieri lo specializzando deve conoscere le basi teoriche e tecniche dei sistemi informativi di interesse in campo medico, con particolare riguardo alla elaborazione dei segnali biomedici e dell' imma-gine, all'archiviazione e al loro trasferimento in rete, sia a livello locale, sia a livello territoriale. Deve contribuire agli aspetti informatici connessi al flusso dei pazienti nei vari reparti ospedalieri e ad una gestione automatizzata dei presidi medico-chirurgici delle strutture ospedaliere. Lo specializzando deve conoscere il software e l'hardware per il controllo di apparecchiature biomediche.
Nell’ambito della Radioprotezione, lo specializzando deve apprendere i principi e le procedure operative proprie della Radioprotezione e, più in generale, della prevenzione e le relative normative nazionali ed internazionali. Deve acquisire le conoscenze scientifiche e operative per la sorveglianza fisica delle sorgenti costituite da macchine radiogene o da materie radioattive, incluse le sorgenti di neutroni, in particolare quelle utilizzate in campo ospedaliero. Deve inoltre durante la frequenza della Scuola svolgere il tirocinio ai sensi della normativa vigente per l’iscrizione nell’elenco degli esperti qualificati. Lo specializzando deve inoltre acquisire le conoscenze necessarie allo svolgimento della sorveglianza fisica nell'impiego diagnostico e terapeutico delle radiazioni non ionizzanti (RMN, laser, ultrasuoni, ecc.) e in particolare allo svolgimento delle funzioni di “esperto responsabile” per gli impianti RMN e di “addetto alla sicurezza laser” di cui alla normativa vigente.
 
Obiettivi affini o Integrativi:
Lo specialista deve acquisire le conoscenze (ad esempio: elementi di base nel campo della radioterapia, medicina nucleare e diagnostica per immagini; fondamenti del management sanitario, compresi aspetti di sicurezza e Medicina del lavoro, norme legislative che regolano l’organizzazione sanitaria; problemi medico legali inerenti la professione di fisi-co medico; conoscenze di deontologia e bioetica) che gli consentano di esprimere la sua professionalità di operatore sa-nitario e di interagire positivamente con le altre figure professionali dell’area sanitaria.
Profilo professionale: 

Lo specialista in Fisica Medica deve avere appreso le conoscenze fondamentali di Fisiologia, Biologia, Genetica, Ana-tomia e Biochimica; avere maturato conoscenze teoriche, sperimentali e professionali nel campo della Fisica delle Ra-diazioni Ionizzanti e non Ionizzanti e delle tematiche associate di Biofisica, Radiobiologia, Dosimetria, Informatica e di Elettronica applicate alla Medicina, nonché dei Metodi e delle Tecniche di Formazione delle Immagini, con particolare riguardo alla loro elaborazione e trasferimento in rete; avere acquisito le conoscenze fondamentali della teoria dei trac-cianti di medicina nucleare, di impianti per diagnostica e terapia clinica e dei sistemi informativi di interesse in campo medico; avere appreso i principi e le procedure operative proprie della Radioprotezione e, più in generale, della preven-zione e le relative normative nazionali ed internazionali

Posti: 
5
Incompatibilità: 

L'iscrizione alla Scuola è incompatibile con la contemporanea iscrizione a qualunque altro corso universitario di qualsiasi livello

ACCESSO

Requisiti e titoli di accesso: 

Possono partecipare al concorso coloro i quali siano in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • Diploma di laurea specialistica in Fisica (classe 20/S);
  • Diploma di laurea magistrale in Fisica (classe LM/17);
  • Diploma di laurea vecchio ordinamento in Fisica.
Modalità di selezione: 

Concorso per titoli ed esame.

La durata della prova è di massimo 120 minuti. La prova d’esame consiste in una prova scritta. Tale prova scritta, intesa ad accertare la cultura generale dell’area di specializzazione, consiste in un test con domande a risposta multipla e domande aperte su argomenti inerenti principalmente la Fisica applicata alla medicina, la Fisica nucleare e la Fisica sperimentale.

La prova di esame si intende superata da parte dei candidati che abbiano riportato una votazione pari o superiore a 49/70

Diario delle prove: 

Prova scritta: 03 ottobre 2017 ore 15.00 presso il Dipartimento di Fisica e astronomia - via S. Sofia n. 64 - aula E

DIDATTICA

Sede didattica: 
Cittadella universitaria - Via Santa Sofia 64- Catania
Crediti formativi: 
180
Frequenza: 
Obbligatoria
Esame finale: 
La prova finale consiste in una dissertazione scritta su argomenti interdisciplinari con giudizio espresso in settantesimi