A Prato un corso di archeologia sulla Preistoria

L'associazione culturale "Archeologia sperimentale" promuove una nuova edizione del corso sulla Preistoria, che si terrà il 29 e il 30 settemebre a Prato.

Nei due giorni si parlerà delle tecnologie dell'uomo preistorico e si concentrerà sull'analisi dei diversi procedimenti tecnologici dei nostri antenati. E' rivolto ad archeologi, studenti di Scienze umanistiche e naturali, insegnanti, operatori museali, guide archeologiche, naturalistiche, ambientali o turistiche, operatori culturali, praticanti survival o semplici appassionati.

In particolare, sarà data ai partecipanti la possibilità di riconoscere le materie prime adatte alla scheggiatura (la selce, il diaspro, l'ossidiana, le quarziti...); analizzare le varie tecniche di scheggiatura (diretta, indiretta, pressione e ritocco) e le regole che la determinano. Verranno spiegati alcuni strumenti in uso nel paleolitico (il chopper, l’amigdala, la lama, il raschiatoio, il grattatoio…). Si parlerà, inoltre, dell’arte paleolitica e dei colori minerali e verranno presentati l'ocra e altri ossidi; si spiegherà la loro preparazione per l’utilizzo, così come quella dei pennelli, tamponi e delle cannucce per la pittura a spruzzo.

I partecipanti, al termine del corso, avranno sperimentato personalmente le varie attività e quindi saranno pronti per svolgere laboratori a terzi sulla scheggiatura della selce, sull’accensione del fuoco con le pietre focaie, su come usare i colori, sulla realizzazione di aghi d’osso, sulla realizzazione di perforatori, grattati e raschiatoi in selce, sulla produzione di cordicelle in budello e sul funzionamento dei vari trapani in uso nella Preistoria.

Iscrizioni tramite e-mail all'indirizzo dell'associazione.
 

Ultima modifica: 
16/05/2018 - 10:54