Controversie in materia di lavoro

Anno accademico: 
2017/2018
Area tematica: 
Sociale
Livello: 
Secondo
Durata: 
12 mesi
Crediti: 
60
Costo: 
2.659 euro
Posti disponibili: 
20
Scadenza bando: 
Martedì, 7 Novembre 2017

CARATTERISTICHE

Obiettivi formativi: 

Il master si propone di fornire una formazione altamente specialistica e professionalizzante a favore di tutti gli operatori forensi impegnati con lo strumento del processo giuslavoristico, caratterizzato, come noto, da molteplici specificità che implicano l'opportuna padronanza delle varie azioni di tutela.

Il rito del lavoro, di cui agli artt. 409 e ss. c.p.c, costituisce, peraltro, ancor più di quanto valesse per il passato, un rito "modello" cui il legislatore delegato del 2011 - in forza del Decreto legislativo n. 150 - ha ricondotto molteplici altri riti speciali di cognizione (procedimento di opposizione a ordinanzaingiunzione; opposizione al verbale di accertamento di violazione del codice della strada; opposizione a sanzione amministrativa in materia di stupefacenti; opposizione ai provvedimenti di recupero di aiuti di Stato; controversie in materia di applicazione delle disposizioni del codice in materia di protezione dei dati personali; controversie agrarie; impugnazione dei provvedimenti in materia di registro dei protesti; opposizione ai provvedimenti in materia di riabilitazione del debitore protestato). Ne deriva un'ampia area di interesse professionale estesa ben oltre il settore - pur già assai ampio - giuslavoristico strettamente considerato. Leprofonde, recenti novità apportate dal legislatore allo Statuto dei lavoratori edalla disciplina sulla tutela processuale dei licenziamenti, con la nota 1. n. 92/12, danno ragione della potenziale forte capacità di attrazione del master anche verso i tradizionali operatori giuridici del settore giuslavoristico, considerato il bisogno di una profonda ricognizione critica sugli esiti delle prima applicazione giurisprudenziali delle nuovediscipline.

Prospettive occupazionali: 

Il Master è destinato a formare, aggiornare e perfezionare professionisti, consulenti ed operatori del settore, fornendo loro tutti gli strumenti essenziali per un approfondimento mirato sulle tecniche processuali del lavoro. Oltre ai giovani laureati in giurisprudenza, il Master è rivolto anche a tutti coloro i quali (funzionari pubblici e liberi professionisti) sono interessati ai profili teorici e pratici, con l'opportunità di seguire i vari tutor nel vivo delle controversie di lavoro di maggiore rilievo, assistendo alle discussioni, sia di diritto sostanziale che processuale.

Per coloro che hanno superato positivamente la prova finale, a conclusione del percorso formativo dello stage, sarà consentito l'ingresso come praticanti (nel caso di giovani laureati) o colleghi di studio presso gli studi professionali convenzionati, oppure presso le pp.aa. che hanno un notevole carico di controversie di lavoro.

Struttura proponente: 
Dipartimento di Giurisprudenza
Coordinatore: 
Prof. Carmelo Romeo

ACCESSO E ISCRIZIONE

Titoli di accesso: 

Possono partecipare al Master coloro i quali siano in possesso di laurea specialistica/magistrale o Laurea quadriennale (vecchio ordinamento) conseguita secondo gli ordinamenti didattici anteriori al D.M. n.509/99 e 270/04, in: Giurisprudenza (LMG/1), Scienze Economico-Aziendali (LM/77), Scienze dell'Economia (LM/56), Scienze delle Pubbliche Amministrazioni (LM/63). In particolare, potrà fornire strumenti di approfondimento e un valido apporto agli operatori delle PP AA, destinati a patrocinare nel primo grado di giudizio gli interessi delle medesime nelle cause di lavoro.

Modalità di selezione: 

Titoli e colloquio (martedì 14 novembre 2017, ore 15 - Aula 5, Villa Cerami, ingresso via Gallo 24 oppure Via Crociferi 91, Catania)

Data di pubblicazione della graduatoria: 
Lunedì, 20 Novembre 2017
Termine iscrizione: 
Lunedì, 11 Dicembre 2017

DIDATTICA

Articolazione in ore: 
1500 ore (441 ore di didattica frontale e esercitazioni; 759 ore di studio personale)
Stage: 
300 ore
Frequenza obbligatoria: 
80%
Piano didattico: 

Il Master prevede 5 insegnamenti, ognuno dei quali articolato in moduli riguardanti discipline affini, secondo la seguente ripartizione:

Il rito speciale del lavoro - Disposizioni generali e I grado di giudizio

  • Controversie individuali di lavoro (art.409c.p.c.)
  • Tentativo di conciliazione
  • Procedibilità della domanda e giudice competente
  • Forma della domanda e deposito del ricorso
  • Costituzione del convenuto e domanda riconvenzionale
  • Udienza della trattazione della causa (art.420 c.p.c.

Il rito speciale del lavoro - Le impugnazioni

  • Poteri istruttori del giudice( art.421 c.p.c.)
  • Pronuncia della sentenza( art.429 c.p.c.)
  • L'appello della sentenza (art.432 c.p.c.)
  • L'inammissibilità dell'appello

La consulenza tecnica d'ufficio

  • La  Consulenza Tecnica d'Ufficio
  • La  Consulenza Tecnica di parte
  • Istruttoria davanti al CTU;
  • Valore della consulenza  nel giudizio

Impugnativa del licenziamento

  • Fase sommaria della Legge Fornero e problematiche connesse al rito
  • Fase dell'opposizione della Legge Fornero
  • Problematiche legate alla improcedibilità
  • Il reclamo

Rapporto tra processo e diritto sostanziale

  • Arbitrato nelle controversie di lavoro
  • Influenza delle sentenze  della Corte di Giustizia nelle controversie di lavoro
  • L'onere della prova
Sede formativa: 
Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Catania