Università di Catania
Seguici su
Cerca

Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia

Anno accademico: 
2022/2023
Tipo di corso: 
laurea triennale
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale
Accesso: 
programmato nazionale
Classe: 
L/SNT3 - Professioni sanitarie tecniche
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Sede: 
Catania

Il corso di studio in breve

Il corso di laurea in Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia forma il professionista autorizzato ad espletare indagini e prestazioni radiologiche che richiedono l'uso di sorgenti di radiazioni ionizzanti, di ultrasuoni, di risonanza magnetica nucleare e interventi per la dosimetrica, attraverso apparecchiature di Radiodiagnostica, di Medicina Nucleare e di Radioterapia, in stretta collaborazione con il medico di radiodiagnostica, con il medico nucleare, con il medico radioterapista e con il fisico sanitario.

Più precisamente, il "Tecnico sanitario di radiologia medica" è la figura professionale in grado:

  • di curare, insieme al medico radiologo, lo svolgimento tecnico degli esami radiologici (esami radiografici convenzionali);
  • di curare, insieme al medico radiologo, lo svolgimento tecnico di prestazioni radiologiche di tomografia computerizzata e di risonanza magnetica;
  • di affiancare il medico radioterapista nella pianificazione e svolgimento dei trattamenti radioterapici;
  • di coadiuvare il fisico sanitario nei controlli di qualità delle apparecchiature radiologiche e di radioterapia.

Obiettivi formativi

Il laureato in Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia:

  • conosce i fondamenti delle discipline propedeutiche (fisica, statistica, informatica) e biologiche (biochimica, anatomia umana e fisiologia);
  • conosce le discipline caratterizzanti la professione del Tecnico sanitario di Radiologia Medica (TSRM) dei sistemi di elaborazione delle informazioni, di bioingegneria elettronica e di organizzazione aziendale; discipline integrative e affini nell’ambito della deontologia e dell’etica professionale, delle scienze del management sanitario e di scienze interdisciplinari;
  • ha familiarità con il metodo scientifico e capacità di applicarlo in situazioni concrete con adeguata conoscenza delle normative e delle problematiche deontologiche e bioetiche;
  • ha capacità di comprensione e relazione con utenza, colleghi e altri professionisti, sanitari e non;
  • ha capacità di lavorare in gruppo di operare con definiti gradi di autonomia e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro;
  • ha le conoscenze necessarie per utilizzare metodologie e strumenti di controllo, valutazione e revisione della qualità;
  • ha capacità di valutare preventivamente la limitazione dell'esposizione alle radiazioni ionizzanti e ai traccianti radioattivi;
  • ha competenze per partecipare alle diverse forme di aggiornamento professionale, nonché partecipare ad attività di ricerca in diversi ambiti di applicazione della diagnostica per immagini e radioterapia;
  • è capace di utilizzare la lingua inglese nell’ambito specifico di competenza e nello scambio di informazioni generali;
  • ha competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione;
  • ha competenze per redigere rapporti tecnici.

     

Sbocchi professionali

La figura professionale si colloca sul mercato del lavoro prevalentemente in strutture sanitarie, pubbliche o private, dove vengono impiegate metodiche radiologiche ultrasoniche e di risonanza magnetica.

I laureati in TRMIR, in particolare, svolgono la loro attività nei reparti di diagnostica per immagini e radioterapia e in istituti di ricovero e cura a carattere scientifico. 

Infine, tali professionisti potranno anche collocarsi in industrie di produzione e in agenzie di vendita operanti nel settore della diagnostica per immagini e radioterapia, nonché̀ in centri di ricerca del settore biomedico.

Classificazione Istat delle professioni

  • Tecnici sanitari di radiologia medica - (3.2.1.3.3)