Challenges 4 Youth: il dialogo strutturato sull’integrazione

Il futuro dei giovani in UE, Partecipazione e Inclusione sociale, Politiche di Integrazione, Volontariato giovanile e Corpo europeo di solidarietà, Erasmus Plus e opportunità di mobilità per i giovani in UE. Sono gli ambiti tematici del seminario nazionale “Challenges 4 Youth: Structured Dialogue for Integration”,afferente al programma comunitario Erasmus Plus, nell’ambito dell’Azione Chiave 3 - Incontro fra giovani e Decision makers, che vedrà i giovani protagonisti dal 10 al 13 settembre a Taormina.

Un evento - promosso da Taormina Book Festival-Taobuk e dall’Agenzia Nazionale per i Giovani - è finalizzato a sostenere la partecipazione attiva dei giovani alla vita democratica, l’integrazione e l’inclusione di soggetti svantaggiati, creando un’occasione di incontro, confronto e di dialogo attivo tra i giovani e i responsabili per le politiche giovanili anche in vista delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo nel 2019.

La partecipazione delle nuove generazioni è, infatti, sempre più fondamentale nel percorso di crescita e sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese, e di conseguenza è necessario promuovere iniziative di solidarietà in tempi di crisi con il supporto del volontariato partendo proprio dall'energia, l’entusiasmo, l’empatia e le motivazioni delle nuove generazioni.

Tra gli obiettivi specifici del progetto, in linea con gli scopi del programma e dell’Azione Chiave 3, quello di permettere ai giovani di capire e sperimentare il processo di formazione del dialogo strutturato, fornendo il proprio personale contributo, divenendo abili a rispondere alla sfida di costruire una società più inclusiva e di allargare la platea di giovani che, pur non essendo direttamente coinvolti in pratiche quotidiane di partecipazione attiva, possono contribuire al processo decisionale, sfruttando la possibilità di un dialogo diretto con i decision makers, in uno spazio facilitato di prossimità e d’interazione face to face.

Le tematiche affrontate e le attività programmate, permetteranno una partecipazione molto ampia al progetto, infatti, l'approccio “dal basso”, fornirà ai partecipanti la consapevolezza del loro diritto di iniziativa su questioni di rilevanza europea, ponendo sotto i riflettori la profonda democraticità della costruzione comunitaria, partecipando più da vicino al processo di definizione delle politiche, per promuovere dibattiti approfonditi e scambi di buone prassi.

Alle attività progettuali sono invitati a partecipare giovani di età compresa tra i 15 e i 25 anni residenti sul territorio nazionale, per i dettagli sul programma e gli approfondimenti necessari si invita a consultare l’apposita sezione dedicata nel sito https://www.taobuk.it/.

Il primo appuntamento è previsto lunedì 10 settembre alle 15,30 all’Archivio Storico del Comune di Taormina, con la presentazione del progetto, del programma delle attività e sarà dato Avvio alle attività progettuali.

I due momenti salienti riguardano il Workshop pubblico interattivo di martedì 11 settembre alle 16 nell'aula consiliare del Comune di Taormina, a cui parteciperanno il sindaco di Taormina, prof. Mario Bolognari, e un nutrito numero di amministratori dei comuni del comprensorio. Nel corso dell'incontro saranno discusse e dibattute insieme ai giovani partecipanti tematiche relative a Democrazia partecipativa, Dialogo strutturato e strumenti a supporto della partecipazione giovanile nelle scelte decisionali a livello locale ed europeo, condividendo idee e scambiando buone prassi fra gli amministratori del territorio.

Il secondo importante momento progettuale sarà caratterizzato dal convegno “Politiche d’inclusione sociale e Storie d’Integrazione” in programma giovedì 13 settembre alle 16,30 nell'aula consiliare del Comune di Taormina.

Ultima modifica: 
10/09/2018 - 13:51