Sospendere la carriera

La sospensione della carriera è la possibilità di interrompere gli studi universitari per un determinato periodo.

Durante il periodo di sospensione non è consentito svolgere nessun atto di carriera, come ad esempio sostenere esami, modificare o presentare un piano di studi, richiedere riconoscimenti di attività formative, svolgere studi all'estero con il programma Erasmus, laurearsi.

La richiesta di sospensione non è revocabile nel corso dell'anno accademico. Il periodo di sospensione non è conteggiato né ai fini del termine di conseguimento del titolo di studio, né ai fini della determinazione degli anni di fuori corso.

La sospensione non può essere concessa per frequentare altri corsi di studio universitari, se non per i casi espressamente indicati:

  • iscrizione a master universitari (I e II livello);
  • iscrizione a corsi di perfezionamento post-lauream;
  • iscrizione a corsi di dottorato di ricerca;
  • iscrizione a scuole di specializzazione;
  • iscrizione a TFA-Tirocinio Formativo Attivo;
  • iscrizioni PAS (Percorsi formativi abilitanti speciali);
  • iscrizione a Scuole allievi marescialli dell'Arma dei Carabinieri o della Guardia di Finanza o altre forze dell'ordine.

A conclusione del corso e dopo il conseguimento del titolo, sarà cura dell'interessato presentare la richiesta per la riattivazione della propria carriera.

Lo studente deve presentare l’apposito modulo di richiesta al settore carriere studenti di competenza, con imposta di bollo di € 16,00, prima dell'iscrizione al nuovo corso di studio.

Ultima modifica: 
15/11/2016 - 09:58