"Controversie in materia di lavoro", riaperte le iscrizioni al master di 2° livello

Prorogate le iscrizioni al master di 2° livello in "Controversie in materia di lavoro" per l'a.a. 2018/2019. Le domande di ammissione potranno essere inviate fino al 14 dicembre 2018.

Il corso, della durata di 12 mesi (60 cfu), si propone di fornire una formazione altamente specialistica e professionalizzante sulle specifiche tematiche del "processo del lavoro". Il master è destinato a formare, aggiornare e perfezionare professionisti, consulenti e operatori del settore, fornendo loro tutti gli strumenti essenziali per un approfondimento mirato sulle tecniche processuali del lavoro. Oltre ai giovani laureati in Giurisprudenza, il master è rivolto anche a tutti coloro i quali (funzionari pubblici e liberi professionisti) sono interessati ai profili teorici e pratici, con l'opportunità di seguire i vari tutor nel vivo delle controversie di lavoro di maggiore rilievo, assistendo alle discussioni, sia di diritto sostanziale sia processuale.

Per coloro che hanno superato positivamente la prova finale, a conclusione del percorso di stage, sarà consentito l'ingresso come praticanti (nel caso di giovani laureati) o colleghi di studio negli studi professionali convenzionati, oppure in pubbliche amministrazioni.

I posti disponibili sono 20, possono partecipare al master i laureati in Giurisprudenza (LMG1), Scienze Economico-Aziendali (LM77), Scienze dell'Economia (LM56), Scienze delle Pubbliche Amministrazioni (LM63) in possesso di laurea specialistica/magistrale o di laurea quadriennale di vecchio ordinamento.

 

Ultima modifica: 
06/12/2018 - 10:43