Il progetto di riciclo: architettura, arti visive, design

Anno accademico: 
2016/2017
Area tematica: 
Scientifica
Livello: 
Secondo
Durata: 
24 mesi
Crediti: 
120
Costo: 
€ 2.358,00. È previsto un contributo a copertura delle quote di iscrizione dei primi 20 studenti in graduatoria
Posti disponibili: 
30
Scadenza bando: 
Martedì, 12 Settembre 2017

CARATTERISTICHE

Obiettivi formativi: 
Gli allievi in questa prospettiva avranno la possibilità di costruire una mappa di riferimento in cui le diverse declinazioni del riciclo sono affrontate con la finalità di formare nuovi professionisti con visioni innovative. Ciò spiega gli apporti specialistici che spaziano dall’individuazione delle premesse filosofico-critiche sottese, dall’approfondimento dei linguaggi espressivi alle discipline che indagano in termini economici, imprenditoriali, merceologici e produttivi i processi di trasformazione della materia, fino alle indispensabili conoscenze strettamente legate alla cultura dei materiali: dalla materia prima alle materie seconde e fino alla loro caratterizzazione fisica, chimica, tecnica e meccanica. Ad esempio, sul versante dell’economia di impresa, sarà necessario ad individuare nuovi percorsi imprenditoriali dalla filosofia circolare.
Prospettive occupazionali: 
Gli allievi in questa prospettiva avranno la possibilità di costruire una mappa di riferimento in cui le diverse declinazioni del riciclo sono affrontate con la finalità di formare nuovi professionisti con visioni innovative. Ciò spiega gli apporti specialistici che spaziano dall'individuazione delle premesse filosofico-critiche sottese, dall'approfondimento dei linguaggi espressivi alle discipline che indagano in termini economici, imprenditoriali, merceologici e produttivi i processi di trasformazione della materia, fino alle indispensabili conoscenze strettamente legate alla cultura dei materiali: dalla materia prima alle materie seconde e fino alla loro caratterizzazione fisica, chimica, tecnica e meccanica. Ad esempio, sul versante dell'economia di impresa, sarà necessario ad individuare nuovi percorsi imprenditoriali dalla filosofia circolare.
Struttura proponente: 
Struttura Didattica Speciale in Architettura di Siracusa
Partner: 
Il Consorzio Universitario Archimede, sulla base di apposito accordo con l'Università degli Studi di Catania per la realizzazione del master, si riserva la possibilità di assegnare fino a 10 posti, destinati preferibilmente ai dipendenti di enti pubblici ed enti locali. Al fine di promuovere la qualificazione delle competenze e l'aggiornamento allineato al pensiero innovativo dentro le istituzioni.
Tali posti concorreranno al raggiungimento del numero minimo e del numero massimo di iscritti previsto dal presente bando.

ACCESSO E ISCRIZIONE

Titoli di accesso: 
Il corso è rivolto a coloro che sono in possesso di laurea specialistica/magistrale o laurea
conseguita secondo gli ordinamenti didattici anteriori al DM. n.509/99 e 270/04 in:
  • ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA LM/4;
  • STORIA DELL'ARTE/DIPL. ACCAD. BELLE ARTI EQUIP. LM-89;
  • SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO — LM-75;
  • SCIENZE ECONOMICHE PER L'AMBIENTE E LA CULTURA — LM-76;
  • SCIENZE DELL'ECONOMIA — LM-56;
  • SCIENZE ECONOMICO AZIENDALI — LM 77;
  • DESIGN E TITOLI EQUIVALENTI— LM-12;
  • SCIENZE E TECNOLOGIA DELLA CHIMICA INDUSTRIALE — LM-71;
  • SCIENZA E INGEGNERIA DEI MATERIALI — LM-53;
  • SCIENZE CHIMICHE — LM-54;
  • SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE —LM-69.
Modalità di selezione: 

Titoli ed eventuale prova attitudinale e/o colloquio

 
 
Data di pubblicazione della graduatoria: 
Martedì, 19 Settembre 2017
Termine iscrizione: 
Mercoledì, 27 Settembre 2017

DIDATTICA

Articolazione in ore: 
• n. 823 ore di didattica frontale, esercitazioni e studio guidato; • n. 600 ore di stage e tirocini per la formazione extra aula; • n. 1477 ore di studio personale comprensive di 100 ore per la preparazione della prova finale.
Frequenza obbligatoria: 
La frequenza è obbligatoria. È consentito un massimo di assenze pari al 20% del monte ore complessivo delle varie attività previste dal master
Piano didattico: 
Il Master prevede 12 insegnamenti, suddivisi in due anni, articolati in moduli che prevedono complessivamente 823 ore di attività di didattica frontale, esercitazioni e studio guidato:
 
Primo anno
Insegnamento 1 : IL RICICLO TRA ETICA ED ESTETICA
  • modulo 1: Dal dadaismo all'arte polimaterica;
  • modulo 2: La caduta dell'aura e la riproducibilità tecnica. Le performance;
  • modulo 3: Dall'architettura organica alla microarchitettura "povera".
Insegnamento 2: TECNOLOGIA DEL RICICLO 1
  • modulo 1: Chimica di base;
  • modulo 2: Chimica dei compositi.
Insegnamento 3: NUOVE FRONTIERE DEL PENSIERO ECONOMICO
  • modulo 1: Nuovi modelli di capitalismo verso la green economy;
  • modulo 2: Verso nuovi modelli di sviluppo territoriale;
Insegnamento 4: PRODUZIONE AGRICOLA E RICICLO
  • modulo 1: Caratteri delle produzioni agricole e agro-alimentari;
  • modulo 2: Gestione dei flussi di energia e dei cicli geo-biodinamici.
Insegnamento 5: CULTURA DEL PROGETTO
  • modulo 1: Storia e progetto;
  • modulo 2: Geometria e morfogenesi;
  • modulo 3: Tecnologia e forma;
  • modulo 4: Da l'object trouvè a l'object à reation poetique;
  • modulo 5: La materialità delle superfici;
  • modulo 6: Le vocazioni morfologiche dei materiali incontrano le suggestioni della cultura contemporanea.
Insegnamento 6: ECO-DESIGN
  • modulo 1: Storia del design e progettazione per la produzione industriale;
  • modulo 2: Principi della progettazione di prodotto ecocompatibile;
  • modulo 3: Disegno e rappresentazione per il design (modellazione);
  • modulo 4: Nuovi materiali e processi produttivi;
  • modulo 5: Tecnologie per nuovi materiali e processi costruttivi.
Secondo anno
Insegnamento 1 : TECNOLOGIA DEL RICICLO 2
  • modulo 1: La chimica delle trasformazioni
  • modulo 2: I biopolimeri;
Insegnamento 2: VALORIZZAZIONE DEGLI SCARTI AGRICOLI
  • modulo 1: La Bio-raffineria per la valorizzazione degli scarti
  • modulo 2: L'azienda agraria eco-sostenibile a ciclo chiuso
Insegnamento 3: PENSIERO ECONOMICO E INNOVAZIONE SOCIALE
  • modulo 1: L'affermazione della Sharing Economy
  • modulo 2: Dal Roi allo Sroi, dal Pil finalmente al Fil
Insegnamento 4: ESTETICA E LINGUAGGI ESPRESSIVI
  • modulo 1: Arte e materiali di scarto
  • modulo 2: Il conflitto tra il riciclo, il patinato, l'iperrealtà, la virtualità
  • modulo 3: Contributi dello scarto all'introduzione di materiali innovativi
Insegnamento 5: CULTURA DEL PROGETTO
  • modulo 1: Le figure "SCARTO" della contemporaneità;
  • modulo 2: Rinnovo della cultura progettuale e riposizionamento di ruolo;
  • modulo 3: Processi metabolici dei sistemi complessi e plurispecializzati;
  • modulo 4: Scenari privilegiati delle economie urbane avanzate;
Insegnamento 6: TECNOLOGIA DEI PROCESSI INNOVATIVI
  • modulo 1: Le tecnologie del riciclo e processi costruttivi;
  • modulo 2: Il riciclo come trasferimento tecnologico;
  • modulo 3: L.C.A. e ciclo delle risorse.