Tecnica della riabilitazione psichiatrica

Anno accademico: 
2017/2018
Tipo di corso: 
laurea
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale
Accesso: 
programmato nazionale
Classe: 
L/SNT2 Professioni sanitarie della riabilitazione
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il Corso di Laurea in “Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica” ha dei precedenti abbastanza datati. Infatti nasce nel 1982 come Scuola diretta a fini Speciali di “Tecnici della riabilitazione psichiatrica e psicosociale”. Il passaggio a D.U. non è stato semplice. Solo l'intervento presso il Ministro dell'epoca, On.le Rosy Bindi, ha consentito la trasformazione del percorso didattico ed il riconoscimento del profilo professionale (D.M. n. 57 del 17.01.97 in G.U. n. 61 del 14.3.97). Parte così nell'A.A. 96/97 il D.U. di “Tecnico dell'Educazione e della Riabilitazione Psichiatrica e Psicosociale”. Nell'A.A. 2002/03 il D.U., nell'ambito del riordino delle Classi di Laurea nelle Professioni Sanitarie ed in particolare nella 2 Classe della Riabilitazione, è stato trasformato in Corso di Laurea triennale di 1° livello in Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il laureato in Tecnica della riabilitazione psichiatrica, al termine del percorso formativo, è in grado di:

  • identificare i bisogni fisici, psicologici e sociali e valutare la necessità di aiuto delle persone di diversa età, cultura e stato di salute nei vari ambiti sociali;
  • collaborare alla valutazione del disagio psicosociale, della disabilità psichica correlata al disturbo mentale, oltre alla individuazione delle parti sane e potenzialità del soggetto;
  • rilevare le risorse e i vincoli del contesto familiare e socio-ambientale;
  • collaborare alla identificazione degli obiettivi di cura e di riabilitazione psichiatrica nonché alla formulazione dello specifico programma di intervento mirato al recupero e allo sviluppo del soggetto in trattamento;
  • attuare interventi riabilitativi finalizzati alla cura di sé, all'adesione al progetto di cura, alle relazioni interpersonali di varia complessità, all'attività lavorativa e all'autonomia abitativa;
  • monitorare, prevenire, affrontare situazioni critiche relative all'aggravamento clinico della persona attivando tempestivamente, quando necessario, anche altri professionisti;
  • operare nel contesto della prevenzione primaria sul territorio al fine di promuovere le relazioni di rete, favorire l'accoglienza e la gestione delle situazioni a rischio e delle patologie manifeste;
  • realizzare interventi di educazione alla salute mentale rivolti a persone singole o a gruppi ed interventi di educazione terapeutica finalizzati all'autogestione del disturbo, del trattamento e della riabilitazione;
  • operare con le famiglie e con il contesto sociale dei soggetti per favorirne il reinserimento nella comunità;
  • stabilire e mantenere relazioni di aiuto con la persona assistita e con la sua famiglia applicando i fondamenti delle dinamiche relazionali;
  • utilizzare strumenti e metodologie di valutazione e revisione della qualità dell'assistenza collaborando alla valutazione degli esiti del programma di abilitazione e di riabilitazione nei singoli soggetti in relazione agli obiettivi prefissati ed al contesto sociale;
  • applicare i risultati di ricerca in campo riabilitativo per migliorare la qualità degli interventi;
  • dimostrare capacità didattiche e tutoriali orientate alla formazione del personale di supporto e all'aggiornamento relativo al proprio profilo professionale;
  • riconoscere e rispettare il ruolo e le competenze propri e altrui al fine di collaborare con i colleghi della propria e di altre équipe multiprofessionali.

Pertanto il laureato in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica deve possedere:

  • una buona conoscenza dei fondamenti delle discipline propedeutiche (fisica, statistica, informatica) e biologiche (chimica biologica, biologia, anatomia umana, fisiologia e patologia generale);
  • le conoscenze delle discipline caratterizzanti la professione del Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica: psichiatria, scienze infermieristiche e tecniche di riabilitazione psichiatrica, farmacologia delle tossicodipendenze, neuropsichiatria infantile;
  • le conoscenze bioinformatiche ai fini della organizzazione e consultazione di banche dati e della gestione di informazioni elettroniche;
  • le conoscenze di discipline integrative e affini nell'ambito delle scienze umane e psicopedagogiche, delle scienze del management sanitario e di scienze inter-disciplinari;
  • familiarità con il metodo scientifico e capacità di applicarlo in situazioni concrete;
  • capacità di comprensione e relazione con utenza, colleghi e altri professionisti, sanitari e non;
  • capacità di lavorare in gruppo e di operare con definiti gradi di autonomia e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro;
  • conoscenze necessarie per utilizzare metodologie e strumenti di controllo, valutazione e revisione della qualità;
  • capacità di collaborare alla valutazione del disagio psicosociale e delle potenzialità del soggetto, attuando interventi riabilitativi sui soggetti con disabilità psichica, nell'ambito di un progetto terapeutico elaborato in una équipe multidisciplinare;
  • competenze per operare sulle famiglie e sul contesto sociale dei soggetti, allo scopo di favorirne il reinserimento nella comunità;
  • capacità di utilizzare la lingua inglese, nell'ambito specifico di competenza e nello scambio di informazioni generali;
  • adeguate competenze per poter collaborare alla valutazione degli esiti del programma di abilitazione e riabilitazione dei singoli soggetti, in relazione agli obiettivi prefissati.

SBOCCHI PROFESSIONALI

  • Tecnici riabilitazione psichiatrica - (3.2.1.2.6)