Ingegneria elettronica

Anno accademico: 
2017/2018
Tipo di corso: 
laurea
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica
Accesso: 
non programmato
Classe: 
L-8 Ingegneria dell'informazione
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il Corso di Laurea, organizzato in 6 semestri, ha una durata triennale e prevede insegnamenti di base, caratterizzanti e affini. Gli insegnamenti di base vengono somministrati prevalentemente al primo anno di corso e in parte del secondo anno. La formazione degli studenti procede quindi con le discipline caratterizzanti e affini, per concludersi con la stesura di un elaborato di corso e una prova finale.

I laureati del Corso di Laurea conoscono alla fine del percorso formativo gli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle altre scienze di base e sono capaci di utilizzare tali conoscenze per interpretare e descrivere i problemi dell'ingegneria, conoscono adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi delle scienze dell'ingegneria, sia in generale, sia in modo approfondito relativamente a quelli dell'area dell'ingegneria dell'informazione nella quale sono capaci di identificare, formulare e risolvere i problemi utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati.

Essi sono inoltre in grado di utilizzare tecniche e strumenti per la progettazione di componenti, sistemi e processi, di condurre esperimenti e di analizzarne e interpretarne i dati; di comprendere l'impatto delle soluzioni ingegneristiche nel contesto sociale e fisico-ambientale; di conoscere le proprie responsabilità professionali ed etiche; di conoscere i contesti aziendali e la cultura d'impresa nei suoi aspetti economici, gestionali e organizzativi; di conoscere i contesti contemporanei. Il laureato possiede gli strumenti per aggiornare autonomamente le proprie conoscenze.

Viene curato lo sviluppo delle capacità relazionali e decisionali; delle capacità comunicare efficacemente in almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano.

Il laureato in Ingegneria Elettronica troverà sbocchi professionali nei settori della produzione, gestione, manutenzione e progettazione assistita di dispositivi e sistemi elettronici, di telecomunicazione e dell'automazione.

I principali sbocchi occupazionali sono quindi:

  • Imprese di progettazione e/o produzione di dispositivi, componenti, sistemi e apparati elettronici;
  • Imprese di progettazione, installazione e gestione di infrastrutture nonché di fornitura di servizi per le telecomunicazioni;
  • Contesti produttivi che fanno largo uso di sistemi automatici e robotizzati (Industrie manifatturiere, imprese di servizi);
  • Imprese elettromeccaniche, elettroniche, spaziali, aeronautiche, automobilistiche, navali, etc..

E' previsto un esame di abilitazione per l'iscrizione all'albo per l'esercizio delle professioni regolamentate di:

  • Ingegnere dell'informazione junior;
  • Perito industriale laureato.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il profilo professionale fornito dalla Laurea in Ingegneria Elettronica risponde alle esigenze del settore dell'Ingegneria dell'Informazione che richiede laureati dotati di solide basi tecniche, con specifiche capacità di sintesi, in grado di collaborare e coordinarsi con esperti del settore e di aggiornarsi autonomamente in funzione della rapida evoluzione tecnologica del settore.

In questo contesto, il Corso di Laurea si propone di formare tecnici con una idonea preparazione scientifica di base ed una adeguata padronanza dei metodi e dei contenuti tecnico-scientifici generali dell'Ingegneria. Il laureato dovrà anche essere in grado di operare nei settori della progettazione assistita, della produzione, della gestione e della manutenzione di sistemi per l'automazione, di sistemi elettronici e di sistemi di telecomunicazioni. Dovrà inoltre possedere un'adeguata preparazione che gli consenta un'agevole gestione della continua innovazione tecnologica, utilizzando anche i nuovi strumenti di lavoro di tipo software che si affiancano ai tradizionali strumenti analitici.

Gli obiettivi formativi specifici pertanto sono funzionali alla figura professionale che il corso si propone di formare, ovvero quella dell'esperto nello sviluppo, gestione e messa in atto di progetti di piccola e media complessità relativamente agli ambiti dell'automazione, dell'elettronica, e delle telecomunicazioni.

Il laureato di primo livello in Ingegneria Elettronica, possiede altresì una preparazione adeguata per la continuazione verso livelli superiori di formazione (Master e Lauree Magistrali).

Il percorso formativo si articola come segue:

Il primo anno (comune a tutti i Corsi di Laurea di Ingegneria dell'Ateneo) fornisce le conoscenze di base atte a conseguire un comune linguaggio scientifico negli ambiti della Matematica e della Geometria, della Fisica, dell'Informatica, della Chimica e l'acquisizione delle conoscenze linguistiche di base. Sono inoltre forniti principi di base dell'Economia e della conduzione aziendale.

Nel secondo anno il percorso formativo propone, oltre a un raffinamento ulteriore di alcune conoscenze nell'ambito delle discipline fisiche e matematiche, i contenuti teorici di base dell'Ingegneria Elettronica, fornendo gli strumenti di analisi nell'ambito dei circuiti elettrici ed elettronici, dei sistemi e del processamento di segnali (tramite corsi di Elettrotecnica, Elettronica, Teoria dei Sistemi e Teoria dei Segnali).

Il terzo anno approfondisce la qualificazione dello studente come ingegnere elettronico favorendo un ulteriore livello di conoscenze negli ambiti delle misure elettriche ed elettroniche e dell'informatica, e fornendo i principi di progettazione dei circuiti elettronici, dei sistemi di automazione e dei sistemi di telecomunicazione.

SBOCCHI PROFESSIONALI

  • Tecnici elettronici - (3.1.3.4.0)