Formazione di operatori turistici

Anno accademico: 
2017/2018
Tipo di corso: 
laurea
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze della Formazione
Accesso: 
programmato locale
Classe: 
L-15 Scienze del turismo
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il corso si propone di fornire tutte quelle conoscenze che possano apprestare professionalità nell'ambito dello sviluppo turistico sia sotto l'aspetto culturale, sia per quello manageriale. Esso si prefigge di fornire una preparazione di base nei seguenti ambiti:

  • profonda conoscenza delle lingue, inglese, francese, spagnola e tedesca e approfondimento della storia dal periodo greco al contemporaneo, della geografia territoriale, dell'archeologia e della storia dell'arte dal medioevo ai nostri giorni;
  • conoscenza e comprensione degli aspetti economici concernenti la gestione delle imprese turistiche anche con riferimento al marketing visto nei vari aspetti territoriali, enogastronomici, etc.

Attraverso visite guidate ai monumenti e alle aziende e soprattutto tramite i tirocini interni ed esterni gli studenti vengono a contatto diretto col mondo della loro professione.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso di laurea in Formazione di Operatori turistici dovrà fornire ai suoi iscritti un ampio set di competenze, teoriche e pratiche, finalizzato alla comprensione delle problematiche legate ai diversi aspetti del complesso fenomeno turistico e alla formazione di figure professionali destinate ad operare in quel settore, con specifico orientamento alla valorizzazione del turismo culturale, costituente la risorsa fondamentale del territorio nel quale il Corso si trova ad operare.

A tal fine, per una completa ed equilibrata formazione nella quale trovino posto sia gli aspetti teorici della disciplina sia la pratica professionale, lo studente sarà chiamato ad acquisire in primo luogo competenze di carattere culturale sui diversi aspetti del territorio, affinché possa avere precisa conoscenza delle risorse disponibili e della corretta interpretazione che alle medesime va assegnata.

Il Corso dovrà fornire così competenze di tipo storico, con conoscenze articolate dalla preistoria all'età contemporanea (L-ANT/01, 02, 03; M-STO/01, 02 e 04, 56 CFU), con specifico riferimento alle realtà locali; archeologico e storico artistico (L-ANT/07 e 08; L-ART/01, 24 CFU) al fine di potere inserire le manifestazioni del territorio in più ampi contesti e nei vari ambiti cronologici dall'antichità ai nostri giorni; geografico e geografico-economico (MGGR-01 e 02, 9 CFU) per la comprensione dei fenomeni di trasformazione del territorio e del suo utilizzo.

A queste competenze di base, indispensabili per una corretta interpretazione dei fenomeni territoriali e delle possibilità che essi forniscono all'offerta turistica, si aggiungono altre competenze necessarie per la formazione di professionalità che richiedano rapporti con un ampio spettro di pubblico a livello nazionale ed internazionale.

Si tratta di competenze di tipo: giuridico, statistico e sociologico, sia di carattere generale sia mirate al campo specifico dei processi culturali e comunicativi e dell'ambiente e del territorio (JUS/09, SECS-S/01, SPS-07, 25 CFU); informatico (INF/01, 8 CFU), finalizzate all'apprendimento dei concetti e delle tecniche di base dell'uso del computer e dei software di ufficio e gestionali. Particolare attenzione sarà rivolta all'aspetto linguistico, per favorire specificamente l'apprendimento delle principali lingue europee (L-LIN/04, 07, 12, 14, 18 CFU).

Competenze professionali di carattere sia teorico sia pratico verranno acquisite dagli studenti del Corso sia tramite lo studio di discipline di carattere economico e gestionale (SECS-P/02, 06 e 08, 16 CFU), sia mediante tirocini formativi e di orientamento e stages presso strutture convenzionate (5 CFU), nel corso dei quali gli studenti, sotto la guida e la responsabilità dei docenti e di personale selezionato, potranno intraprendere un percorso di avvicinamento alle problematiche lavorative del settore. Inoltre, in seguito alle nuove direttive dell'Ateneo, gli studenti avranno la possibilità di personalizzare il proprio percorso didattico attingendo alle discipline professate in tutti i CdS dell'Ateneo.

Durante lo svolgimento dei tirocini esterni gli studenti vengono a contatto diretto col mondo del lavoro, acquisendo metodi e problematiche specifiche della loro professione.

SBOCCHI PROFESSIONALI

  • Tecnici delle attività ricettive e professioni assimilate - (3.4.1.1.0)
  • Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali - (3.4.1.2.1)
  • Organizzatori di convegni e ricevimenti - (3.4.1.2.2)
  • Animatori turistici e professioni assimilate - (3.4.1.3.0)
  • Agenti di viaggio - (3.4.1.4.0)
  • Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi - (3.4.1.5.1)
  • Guide turistiche - (3.4.1.5.2)