Filologia classica

Anno accademico: 
2017/2018
Tipo di corso: 
laurea magistrale
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze Umanistiche
Accesso: 
non programmato
Classe: 
LM-15 Filologia, letterature e storia dell'antichità
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano
Doppio titolo con: 
Ruprecht-Karls-Universität Heidelberg (Germania)

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il Corso di Laurea magistrale in Filologia classica LM-15, biennale, si rivolge ai laureati triennali che hanno conseguito adeguate competenze in Filologia classica, in Lingue e Letterature, antica e moderna, Storia antica e Archeologia classica.

Esso è finalizzato alla formazione di esperti nel campo del sapere umanistico, specialmente nel settore delle lingue e letterature antiche e medievali. In particolare il Corso di Laurea mira a rafforzare ed arricchire la conoscenza e le competenze metodologiche linguistico-filologiche, storicoarcheologiche e storico-letterarie, relative al mondo antico e medievale.

Il percorso formativo è, infatti, concepito affinché lo studente acquisisca le indispensabili conoscenze teoriche di base e le capacità tecniche che si richiedono alle figure professionali di riferimento. Per fare ciò il corso impartisce insegnamenti nell'ambito della Filologia classica, relativi alla metodologia di indagine e all'ermeneutica dei testi; a questi aggiunge insegnamenti in ambito storico e letterario, per la necessaria contestualizzazione, con possibilità di approfondimento in vari settori.

L'insegnamento è impartito in modo tradizionale, con lezioni frontali, ma pure con esercitazioni pratiche per le discipline caratterizzanti. Esso prevede anche esperienze professionalizzanti, quali partecipazioni a seminari, laboratori, stages e tirocini.

Seguendo il loro percorso di formazione i laureati magistrali potranno trovare sbocco professionale, a livello dirigenziale, presso biblioteche, case editrici, redazioni giornalistiche, archivi di stato. Inoltre i laureati magistrali possono prevedere l'insegnamento nella scuola media secondaria per le classi di concorso stabilite dalla normativa vigente, una volta che abbiano ottenuto l'abilitazione all'insegnamento e superato i concorsi previsti.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso di Laurea Magistrale Filologia Classica LM-15 si propone l'obiettivo di formare giovani studiosi nel campo del sapere umanistico, in particolare rafforzando ed arricchendo la conoscenza e le competenze metodologiche linguistico-filologiche, storico-archeologiche e storico-letterarie in ambiti specialistici ed analitici e mantenendo sullo sfondo un ampio possesso delle argomentazioni letterarie, storiche, filologiche e linguistiche.

Lo scopo fondamentale è la formazione di un'adeguata capacità di approfondire singoli segmenti del sapere storico-letterario, così da avviarsi tanto verso la ricerca quanto verso l'inserimento nel mondo della formazione, scolastica e non. Inoltre, il Corso di LM-15 intende ulteriormente sviluppare le capacità di analisi sia dei generali processi di comunicazione sia degli specifici meccanismi della produzione e della comunicazione letteraria, nonché delle complesse forme espressive della retorica dell'era antica, tardo-antica, medievale; favorire l'acquisizione di avanzate competenze linguistiche e filologiche relative ai testi dell'antichità, pagana e cristiana, e del medioevo; assicurare una sicura padronanza, in ottica diacronica e sincronica, dei processi storici entro cui si dispiegano i fenomeni culturali dell'età antica e medievale; promuovere la conoscenza approfondita delle lingue e letterature dell'antichità greca e latina e del loro contesto storico-culturale, con lettura rigorosa e critica dei classici e delle fonti.

Accanto al possesso di conoscenze più approfondite e specialistiche, i laureati possiedono l'abilità di trasferire le competenze acquisite nei diversi settori del mondo del lavoro. Il corso di studio organizza, in funzione del conseguimento dei suddetti obiettivi:

  • lezioni frontali e seminari;
  • laboratori ed esercitazioni;
  • stages e tirocini presso enti pubblici e privati.

In relazione ai docenti e alle strutture disponibili, l'utenza sostenibile è individuata nella numerosità massima prevista dalla classe LM 15 (100) in base alle linee guida fissate dal DM 1059/2013.

SBOCCHI PROFESSIONALI

  • Linguisti e filologi - (2.5.4.4.1)
  • Revisori di testi - (2.5.4.4.2)
  • Bibliotecari - (2.5.4.5.2)