Direzione aziendale

Anno accademico: 
2017/2018
Tipo di corso: 
laurea magistrale
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Economia e Impresa
Accesso: 
non programmato
Classe: 
LM-77 Scienze economico-aziendali
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il Corso di Laurea Magistrale in Direzione Aziendale si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività di natura specialistica e/o direzionale presso aziende manifatturiere o commerciali, società di consulenza, intermediari finanziari, e amministrazioni pubbliche, che richiedono avanzate capacità di concepire strategie coerenti con il contesto competitivo e di implementarle attraverso l'organizzazione delle principali funzioni aziendali o che richiedono comunque una approfondita conoscenza dei processi gestionali e delle logiche che ispirano le scelte imprenditoriali.

Le scelte tra i vari insegnamenti inseriti nel percorso formativo consentono inoltre di acquisire competenze approfondite sulle tematiche gestionali necessarie a ricoprire ruoli direzionali, con particolare attenzione alla direzione generale, direzione di business unit, commerciale, marketing, controllo di gestione o di acquisire competenze nell'ambito della consulenza alle imprese.

Il percorso formativo è particolarmente incentrato sulle discipline dell'area disciplinare aziendale, ma fornisce anche le necessarie competenze integrative negli ambiti matematico-statistico, economico e giuridico.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso in Direzione Aziendale forma un laureato in grado di applicare, in ogni tipologia di azienda, le conoscenze e le competenze utili per lo svolgimento dell'attività direzionale o per supportare la stessa dall'esterno dell'azienda.

L'elevata preparazione specifica e multidisciplinare (aziendale, economica, matematica, statistica, giuridica, storica) permette di svolgere le tipiche attività manageriali: anticipare l'evolversi delle dinamiche ambientali, decidere in condizione di rischio e di incertezza quali azioni intraprendere per raggiungere gli obiettivi desiderati e verificare i risultati conseguiti, scegliere gli strumenti più appropriati.

Le figure professionali che il corso si prefigge di formare conoscono a fondo i caratteri specifici delle diverse tipologie aziendali (private e pubbliche, manifatturiere e di servizi, di piccola, media e grande dimensione), le tematiche legate al sistema del management, all'imprenditorialità, alle diverse aree funzionali del management, nonché i caratteri delle componenti e degli attributi del contesto nazionale e internazionale.

Per conseguire gli obiettivi formativi specifici del corso, il percorso di studi seguito, orientato alla interdisciplinarietà di contenuti e metodi, è organizzato in insegnamenti di diverse aree disciplinari tra loro interrelate e coerenti con la domanda di formazione espressa dal contesto esterno. L'obiettivo è quello di consentire agli studenti di raggiungere una formazione flessibile e polivalente. Gli strumenti didattici utilizzati per sviluppare tali conoscenze sono le lezioni frontali, affiancate da attività seminariali, lavori di gruppo, discussione di casi aziendali, visite aziendali, testimonianze di manager, professionisti ed imprenditori. Le modalità di verifica delle conoscenze sono in buona misura affidate a esami orali e/o ad elaborati scritti, disciplinati dal regolamento del corso di studio.

Il percorso didattico prevede il superamento di dodici esami nell'arco dei due anni accademici. Il regolamento del corso di studio e il manifesto degli studi indicano gli insegnamenti impartiti e la loro distribuzione per ciascuno dei due anni curriculari e dei semestri all'interno dei singoli anni. Il percorso risultante non ha carattere obbligatorio, anche se è vivamente consigliato agli studenti di attenersi ad esso. A livello di singoli insegnamenti, ogni aspetto relativo alla didattica (obiettivi e descrizione del corso, contenuti dell'insegnamento, risorse, materiale didattico - testi, articoli, casi, report - approccio all'insegnamento, tipo di impegno richiesto agli studenti, calendario delle lezioni, modalità e frequenza di valutazione dello studente, valutazione del docente da parte dello studente, tipologia strumenti didattici, ecc.) è specificato nel relativo Syllabus.

SBOCCHI PROFESSIONALI

  • Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private - (2.5.1.2.0)
  • Specialisti dell'organizzazione del lavoro - (2.5.1.3.2)
  • Specialisti in contabilità - (2.5.1.4.1)
  • Specialisti in attività finanziarie - (2.5.1.4.3)
  • Specialisti nell'acquisizione di beni e servizi - (2.5.1.5.1)
  • Specialisti dell'economia aziendale - (2.5.3.1.2)