Farmacia

Anno accademico: 
2017/2018
Tipo di corso: 
laurea magistrale a ciclo unico
Struttura didattica di riferimento: 
Dipartimento di Scienze del Farmaco
Accesso: 
programmato locale
Classe: 
LM-13 Farmacia e farmacia industriale
Lingua in cui si tiene il corso: 
italiano

IL CORSO DI STUDIO IN BREVE

Il corso di laurea Magistrale in Farmacia a ciclo unico appartiene alla classe LM-13 ed ha come obiettivo quello di formare un laureato capace di svolgere attività professionale nel settore della farmacia e farmacia industriale. Il Corso di laurea magistrale in Farmacia si propone di fornire ai propri laureati una solida preparazione di base ed una preparazione scientifica avanzata in campo sanitario mirata a formare un esperto del farmaco e del suo uso ai fini terapeutici in grado di costituire un fondamentale elemento di connessione fra paziente, medico e strutture della sanità pubblica. Pertanto tale corso è sostenuto da Docenti appartenenti a diverse aree disciplinari che rispecchiano le competenze necessarie alla formazione della figura professionale del Farmacista quale esperto del farmaco e dei prodotti per la salute.

Il corso è a numero preordinato e prevede un test di ammissione di livello equivalente a quello degli altri percorsi formativi del Dipartimenti di Scienze del farmaco sia di classe L29 che LM13 a ciclo unico. Sono richieste nozioni generali di matematica, fisica, chimica e biologia.

La frequenza ai corsi è obbligatoria. Sono consentite assenze per non più del 30% delle ore complessive di lezione valutate in tutte le loro forme di espletamento. Gli studenti possono chiedere la dispensa totale o parziale dall'obbligo della frequenza alle lezioni teoriche per gravi e giustificati motivi di lavoro o di salute.

Il corso di laurea Magistrale in Farmacia prevede lo svolgimento di un periodo non inferiore a sei mesi a tempo pieno, di tirocinio professionale svolto presso una farmacia aperta al pubblico od ospedaliera sotto la sorveglianza dell'Ordine professionale di appartenenza della farmacia e/o del servizio farmaceutico della ASL competente per territorio. 

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia appartenente alla classe LM-13 ha come obiettivo quello di formare laureati capaci di svolgere attività professionale nel settore della farmacia e farmacia industriale. Il Corso di laurea magistrale in Farmacia si propone di fornire ai propri laureati una solida preparazione di base ed una preparazione scientifica avanzata in campo sanitario. Le competenze acquisite sono finalizzate alla formazione di esperti in campo farmaceutico che possono rappresentare un fondamentale elemento di connessione fra paziente, medico e strutture della sanità pubblica.

Nell'ambito della formazione, particolare attenzione verrà rivolta agli aspetti delle discipline caratterizzanti in grado di sviluppare nello studente le capacità di consigliare in maniera puntuale ed opportuna il paziente (Pharmaceutical Care) e di partecipare attivamente al monitoraggio dell'efficacia prescrittiva nell'ambito dei servizi di Sorveglianza Farmaceutica. Il corso fornirà, inoltre, conoscenze metodologiche avanzate nell'ambito dell'informazione scientifica sui prodotti medicinali e salutistici,e garantirà allo studente l'acquisizione di competenze che gli permetteranno di operare nel settore dell'immagazzinamento, conservazione e distribuzione dei medicinali.

Per raggiungere tali obiettivi il corso di laurea magistrale in Farmacia si prefigge di fornire ai propri laureati competenze scientifiche multidisciplinari: chimiche, biologiche, chimico-farmaceutiche, tecnologiche, farmacologiche, tossicologiche e legislative onde consentire la comprensione della struttura dei farmaci, della loro attività terapeutica, del loro utilizzo clinico e dei loro effetti collaterali.

Il curriculum del Corso di Laurea in Farmacia comprende materie di base quali fisica (FIS/07), matematica (MAT/07), informatica e statistica (INF/01), finalizzate all'apprendimento delle discipline professionali del corso ed all'acquisizione di una metodologia utile ad affrontare e risolvere con rigore logico le problematiche relative alla professione.

All'interno del corso di Laurea saranno inoltre trattati argomenti relativi alle discipline di chimica generale ed inorganica (CHIM/03), di chimica organica (CHIM/06) e di analitica farmaceutica (CHIM/03) che consentiranno l'acquisizione, da parte dello studente, di informazioni relative alla struttura e alle proprietà chimico-fisiche dei principi attivi, necessarie per la comprensione di aspetti avanzati di farmacocinetica e per poter operare nel settore del controllo di qualità dei farmaci.

Tra le discipline chimiche quelle relative al settore chimico-farmaceutico (CHIM/08) consentiranno allo studente di acquisire specifiche conoscenze sulle relazioni tra struttura e attività biologica dei farmaci e sul loro comportamento farmacocinetico e meccanismo d'azione, per comprendere i progressi nella ricerca e nello sviluppo di nuovi farmaci. Le attività pratiche di laboratorio chimico-farmaceutico (CHIM/08) saranno necessarie alla caratterizzazione qualitativa e quantitativa dei farmaci secondo la Farmacopea Ufficiale Italiana ed Europea.

Gli insegnamenti di anatomia umana (BIO/16) e fisiologia generale (BIO/09) consentiranno ai laureati magistrali in Farmacia di acquisire inoltre conoscenze generali sull'organizzazione ed il funzionamento dell'organismo umano. Inoltre, lo studio degli insegnamenti di patologia generale (MED/04) e delle discipline microbiologiche (MED/07) fornirà agli studenti conoscenze specifiche sui meccanismi patogenetici delle malattie degli organi e apparati umani, anche di natura infettiva, e sulla loro terapia.

Il curriculum comprende anche gli insegnamenti relativi all'area disciplinare (BIO/15), e gli studenti saranno introdotti allo studio della struttura e del funzionamento della cellula animale e vegetale, degli apparati e degli organi degli animali e delle piante medicinali e dei loro principi farmacologicamente attivi. Le discipline relative al settore biochimico (BIO/10) accompagneranno lo studente alla comprensione delle molecole di interesse biologico, dei meccanismi delle attività metaboliche e dei meccanismi molecolari dei processi biologici e patologici in rapporto all'azione e all'impiego terapeutico dei farmaci e alla produzione e analisi di nuove entità chimiche che simulano biomolecole o antagonizzano la loro azione.

Le discipline del settore farmacologico (BIO/14) introdurranno gli studenti allo studio degli aspetti farmacocinetici, farmacodinamici e degli effetti terapeutici e degli aspetti tossicologici dei farmaci.

Gli insegnamenti del settore disciplinare CHIM/09 forniranno ai laureati in farmacia le più aggiornate conoscenze in campo farmaceutico-tecnologico-applicativo relative alla formulazione ed all'utilizzo delle principali forme farmaceutiche, senza trascurare gli aspetti legislativi relativi ai medicamenti e quelli di etica professionale utili per l'espletamento della professione di farmacista in piena autonomia. Tali insegnamenti garantiranno inoltre allo studente in farmacia l'acquisizione di informazioni specifiche sui prodotti medicali, dietetici e cosmetici e sulla loro importanza nel panorama nazionale e comunitario.

Il laureato dovrà essere in grado di usare fluentemente sia in forma scritta che orale almeno la lingua inglese, onde potere operare in modo autonomo in ambito internazionale e per potersi aggiornare autonomamente. Il corso di laurea specialistica in Farmacia prevede infine, un periodo di almeno sei mesi di tirocinio professionale in una farmacia aperta al pubblico sotto la sorveglianza dell'Ordine professionale di appartenenza della farmacia e/o del servizio farmaceutico della ASL competente per territorio. Il tirocinio può infatti essere effettuato in tutte le farmacie del territorio nazionale.

SBOCCHI PROFESSIONALI

  • Chimici informatori e divulgatori - (2.1.1.2.2)
  • Farmacologi - (2.3.1.2.1)
  • Farmacisti - (2.3.1.5.0)
  • Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze chimiche e farmaceutiche - (2.6.2.1.3)