Documenti per il soggiorno in Italia

Alcuni documenti sono indispensabili per l'organizzazione e la regolarità del soggiorno in Italia. Per facilitarti abbiamo organizzato le informazioni in una sequenza che ti suggeriamo di seguire: richiedi i documenti nell'ordine in cui sono riportati perché quelli che vengono prima ti serviranno per ottenere i successivi.

Per supporto per l’espletamento delle pratiche necessarie per il soggiorno in Italia puoi rivolgerti al Servizio Mediazione Culturale di Ateneo.


  1. Codice fiscale
  2. Assicurazione sanitaria
  3. Permesso di soggiorno
  4. Conto corrente

Codice fiscale

È uno strumento di identificazione del cittadino, rilasciato dal Ministero delle Finanze. Serve per diverse pratiche, per esempio completare l’immatricolazione, ma anche per aprire un conto corrente bancario, richiedere la tessera sanitaria o firmare un contratto d’affitto.

I cittadini residenti all’estero possono richiederlo alla rappresentanza diplomatico-consolare italiana nel Paese di residenza.

In Italia va richiesto al più vicino “Ufficio delle Entrate” della città in cui si risiede, presentandosi personalmente con il passaporto valido.

  • Se sei cittadino EU > è sufficiente il passaporto e la lettera d'invito dell'Università (o la prova di iscrizione)
  • Se sei cittadino non-EU > devi portare con te anche la ricevuta di richiesta del permesso di soggiorno

Assicurazione sanitaria

Avere un’assicurazione sanitaria valida per l’Italia è importantissimo, anche perché serve a richiedere il permesso di soggiorno. Può darsi che tu sia già in possesso di una polizza assicurativa contratta nel tuo Paese d’origine e convalidata dalla rappresentanza italiana prima della partenza, ma se devi ancora stipularla puoi scegliere tra l'iscrizione al Servizio sanitario nazionale o assicurazione privata.

Permesso di soggiorno

La legge italiana sull'immigrazione prevede che i cittadini non appartenenti all'Unione Europea che intendono soggiornare in Italia per più di tre mesi, richiedano il permesso di soggiorno entro 8 giorni dal loro ingresso in Italia.

Prima richiesta

Devi compilare e presentare il kit di richiesta di permesso di soggiorno. Il kit - disponibile alle Poste - va poi consegnato a uno degli uffici postali che espongono il logo "Sportello amico" insieme a:

  • fotocopia del passaporto per intero, anche le pagine vuote
  • 4 fotografie formato passaporto che vanno consegnate alla polizia il giorno degli appuntamenti
  • documentazione relativa al corso di studi prescelto con specifica della durata e timbro della rappresentanza diplomatica italiana che ha rilasciato il visto
  • copia della ricevuta di pagamento dell’assicurazione sanitaria
  • contratto di locazione o attestazione di ospitalità se alloggiati presso le strutture universitarie o ospitato da amici
Rinnovo

Per rinnovare il permesso di soggiorno devi compilare il kit di richiesta, specificando che si tratta di un rinnovo. Il kit si può trovare agli uffici postali che espongono il logo "Sportello amico" ai quali deve essere restituito insieme ai seguenti documenti:

  • fotocopia del passaporto
  • copia del permesso di soggiorno in scadenza
  • copia della documentazione che attesta la disponibilità di adeguate risorse finanziarie (circa 5.400 euro), ad esempio il certificato che attesta il possesso di una borsa di studio o il conto corrente
  • certificato di iscrizione con gli esami e ricevuta di pagamento delle tasse universitarie
  • copia della ricevuta di pagamento dell’assicurazione sanitaria

Le procedure di rinnovo devono essere avviate 60 giorni prima della scadenza.

Costi
  • 16 euro per 1 marca da bollo (si compra dal tabaccaio) da applicare sulla domanda di permesso di soggiorno
  • 70,46 euro da pagare all’Ufficio postale per il rilascio del "Permesso di soggiorno elettronico"
  • 30 euro da pagare all’Ufficio postale quando si spedisce il kit
Cittadini europei

Se sei cittadino EU puoi soggiornare nel nostro Paese fino a 3 mesi senza alcuna formalità, purché tu abbia un documento d'identità valido per l'espatrio. Trascorsi 3 mesi dall'ingresso è necessario iscriversi all’Ufficio Anagrafe del Comune della città in cui vivi.

Per registrarti devi portare con te:

  • passaporto o carta d’identità
  • autocertificazione che attesti l’iscrizione all’Università
  • fotocopia della documentazione che attesta la disponibilità di adeguate risorse finanziarie (circa 5.400 euro), ad esempio la certificazione del possesso di una borsa di studio o del conto corrente
  • copia della ricevuta di pagamento dell’assicurazione sanitaria

Conto corrente

Puoi aprire un conto corrente in banca o alla posta. Al momento dell’apertura del conto dovrai compilare alcuni moduli e presentare copia del passaporto, copia della ricevuta richiesta permesso di soggiorno, copia codice fiscale.

Ultima modifica: 
29/01/2018 - 10:42