Contratti di locazione, apertura sportelli per la registrazione

In concomitanza con l’inizio dell’anno accademico 2018/19, l’Università di Catania ha attivato – in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate (Direzione provinciale di Catania) - due sportelli dedicati alla registrazione dei contratti di locazione degli studenti.

Gli sportelli opereranno in via Santa Maria del Rosario 11, nei locali dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’Ateneo (Palazzo Sangiuliano), con il seguente orario: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 14,30 alle ore 16,30. Il servizio sarà attivo da venerdì 19 ottobre a venerdì 30 novembre 2018.

Documentazione richiesta:

  • almeno 2 originali del contratto o in alternativa 1 originale e 1 copia di cui l’ufficio attesterà la conformità all’originale
  • la richiesta di registrazione (modello RLI compilato)
  • se i contratti da registrare sono più di uno, bisogna predisporre un elenco, utilizzando il modello RR, in cui vanno indicati i contratti da registrare
  • i contrassegni telematici per il pagamento dell’imposta di bollo (ex marca da bollo), con data di emissione non successiva alla data di stipula, da applicare su ogni copia del contratto da registrare. L’importo dei contrassegni deve essere di 16 euro ogni 4 facciate scritte e, comunque, ogni 100 righe
  • la ricevuta di pagamento dell’imposta di registro effettuata con Modello F24 Elementi identificativi.
    I contribuenti che hanno optato per la cedolare secca (regime sostitutivo) non devono versare l'imposta di registro ma sono tenuti al pagamento dell’imposta sostitutiva (acconto e saldo) da versare entro gli stessi termini previsti per l’Irpef. In alternativa, le imposte di bollo e di registro possono essere versate richiedendo l’addebito sul proprio c/c utilizzando il modello richiesta di addebito su conto corrente bancario.

Dopo la richiesta di registrazione del contratto, l’ufficio:

  • restituisce timbrata e firmata la copia del contratto se la registrazione è contestuale alla ricezione
  • rilascia la ricevuta dell’avvenuta consegna e comunica al contribuente quando sarà disponibile la copia del contratto registrato. Questo avviene quando la registrazione non è contestuale alla ricezione ma differita.
Ultima modifica: 
30/10/2018 - 09:06