Programma Jean Monnet

L'azione Jean Monnet si prefigge i seguenti obiettivi:

  • promuovere l'eccellenza dell'insegnamento e della ricerca nel campo degli studi dell'Unione Europea in tutto il mondo;
  • offrire agli studenti e ai giovani professionisti la conoscenza dell'Unione Europea correlata ad argomenti rilevanti per la loro vita accademica e professionale, migliorando altresì le loro competenze civiche;
  • incentivare il dialogo tra il mondo accademico e i responsabili politici, in particolare per migliorare la governance delle politiche dell'UE;
  • favorire l'innovazione dell'insegnamento e della ricerca (in studi ad esempio cross-settoriali e/o multi-disciplinari, istruzione aperta in rete con altre istituzioni);
  • snellire e diversificare le tematiche legate all'UE durante la fase curriculare proposta dalle istituzioni di alta formazione ai loro rispettivi studenti;
  • migliorare la qualità della formazione professionale su temi dell'UE (con moduli che si occupano di tematiche europee più in profondità o si estendono a nuovi soggetti);
  • promuovere l'impegno dei giovani accademici nell'insegnamento e nella ricerca sui temi europei.

Attraverso Jean Monnet è possibile realizzare:

  • Moduli accademici, Cattedre e Centri di eccellenza finalizzati ad approfondire gli studi sull'integrazione europea all’interno di istituti di istruzione superiore; incanalare, monitorare e supervisionare la ricerca sui contenuti dell’UE; fornire una conoscenza approfondita delle questioni sull’integrazione europea ai futuri professionisti dei settori più richiesti dal mercato del lavoro e sensibilizzare la giovane generazione di docenti e di ricercatori alle tematiche dell’integrazione europea.
  • Dibattito politico con il mondo accademico, attraverso: Network che permettono di migliorare la cooperazione tra le diverse università in tutta Europa e in tutto il mondo e creare una piattaforma di scambio di competenze tra soggetti pubblici e i servizi della Commissione su temi europei di grande rilevanza e progetti per l'innovazione, lo sviluppo e la diffusione delle tematiche europee volti a promuoverne la discussione, la riflessione e di migliorare la conoscenza dell'UE e dei suoi processi.
  • Sostegno alle istituzioni e alle associazioni, per organizzare e svolgere le attività statutarie delle associazioni che si occupano di studi sull’UE e per far conoscere i fatti dell'UE tra una sempre più ampia platea valorizzando il concetto di cittadinanza europea attiva. Vengono, inoltre, attribuite sovvenzioni di funzionamento a istituti individuati che perseguono un obiettivo di interesse europeo;
  • Studi e conferenze con lo scopo di fornire ai responsabili politici nuovi spunti e suggerimenti concreti e per riflettere su temi di attualità dell'Unione europea, in particolare attraverso l’annuale conferenza internazionale su temi politici, con la partecipazione di esponenti della politica, della società civile e di alto livello accademico.

Le principali aree coinvole dalle suddette azioni sono:

  • Studi di Regionalismo Europeo con approccio di tipo comparativo
  • Comunicazione dell'UE e Studi Informativi
  • Studi Economici dell'UE
  • Studi Storici dell'Unione Europea
  • Studi di dialogo interculturale europeo
  • Studi Interdisciplinari Europei
  • Studi sulle Relazioni Internazionali e la Diplomazia dell'Unione Europea
  • Studi Europei Giuridici
  • Studi Politici ed Amministrativi dell’UE

Il programma Jean Monnet si prefigge di generare effetti positivi e duraturi sui partecipanti, sulle organizzazioni che lo promuovono, nonché sui sistemi politici entro cui quest’ultime sono inquadrate.
 
Per quanto riguarda i partecipanti direttamente o indirettamente coinvolti nelle azioni, Jean Monnet intende produrre i seguenti risultati:

  • maggiore occupabilità e migliori prospettive di carriera per i giovani laureati, includendo il rafforzamento di una dimensione europea negli studi;
  • crescente interesse per la comprensione e la partecipazione nell'Unione europea verso una cittadinanza più attiva;
  • sostegno ai giovani ricercatori (coloro i quali hanno conseguito un dottorato di ricerca negli ultimi cinque anni) e ai professori che vogliono svolgere attività di ricerca e didattica sui temi dell'UE;
  • maggiori opportunità per il personale accademico in termini di sviluppo professionale e di carriera.

Per quanto riguarda invece le organizzazioni che ne fanno parte, le attività sostenute nell'ambito del programma Jean Monnet possono produrre i seguenti risultati:

  • maggior capacità di insegnare e di condurre ricerche su questioni di rilevanza europea: miglioramento o innovazione dei programmi di studio;
  • maggior capacità di attirare studenti eccellenti; rafforzamento della cooperazione con partner d’altri paesi;
  • aumento delle risorse finanziarie per l'insegnamento e la ricerca sui temi dell'Unione europea in seno all'istituzione;
  • ambiente più moderno, dinamico, impegnato e professionale all'interno dell'organizzazione: promuovendo lo sviluppo professionale dei giovani ricercatori e dei professori;

Si prevede che Jean Monnet possa, nel lungo periodo, favorire la promozione e la diversificazione degli studi europei in tutto il mondo, nonché il miglioramento ad estenderne la partecipazione al personale proveniente da altre facoltà e dipartimenti di insegnamento e di ricerca dell'UE.

Ultima modifica: 
29/11/2016 - 13:14